Sport: Samb, una brutta Samb si fa fermare al Riviera dal Fano sullo 0-0

16/02/2019 - Secondo 0-0 consecutivo per gli uomini di Roselli che si sono fatti imbrigliare da un Fano granitico. Una sola occasione da rete dei rossoblu in 90 minuti creata da Ilari e ben disinnescata da Voltolini.

SAMBENEDETTESE (3-5-2): Sala; Celjak, Miceli, Fissore; Rapisarda ©, Caccetta (79’ Bove), Signori (68’ Russotto), Gelonese, Ilari (60’ Biondi); Stanco, Calderini (60’ Di Massimo). A disp.: Pegorin, Rinaldi, Zaffagnini, Rocchi, D’Ignazio, Cecchini, Panaioli. All. Giorgio Roselli

ALMA JUVENTUS FANO (3-5-2): Voltolini ; Sosa ©, Celli, Magli; Vitturini, Filippini (82’ Acquadro), Lulli, Tascone (79’ Selasi), Liviero; Scardina, Ferrante. A disp.: Sarr, Konate, Mancini, Da Silva, Ndiaye, Maldini, Morselli, Setola, Lazzari, Clemente. All.: Massimo Epifani.

ARBITRO: Mario Vigile di Cosenza. Assistenti: Stefano Montagnani di Salerno e Rosario Caso di Nocera Inferiore

MARCATORI:

AMMONITI: 22’ Lulli (F.), 77’ Caccetta (S.),

ESPULSI:

ANGOLI: 5-1

RECUPERO: 0’ 1° T. – 4’ 2° T.

NOTE: Serata fredda, temperatura di 6° C. circa. Terreno di gioco in buone condizioni. Spettatori quantificabili in circa 2.500 unità, abbonati 1529. Presenti in curva sud circa 60 tifosi granata.

San Benedetto del Tronto – Vittoria cercasi. E’ questo lo slogan di questa giornata di campionato, per l’esattezza l’ottava di ritorno. Infatti i rossoblu devono necessariamente tornare al successo, visto che manca dallo scorso 19 gennaio, quando a cadere sotto i colpi di Stanco e compagni fu il Teramo. Dopo il buon pari di Imola i ragazzi di Roselli devono ottenere i tre punti per rimanere ancorati al treno dei play off. Contro i granata il tecnico umbro conferma il 3-5-2 di Imola ma con interpreti diversi, in difesa Celjak torna centrale e prende il posto di Biondi, Ilari sostituisce Cecchini lungo l’out mancino, a centrocampo tornano titolari Signori e Gelonese, conferme per Sala tra i pali e Caccetta a centrocampo, la coppia d’attacco è di nuovo formata da Calderini e Stanco. In casa granata il tecnico Epifani conferma in toto l’undici che ha battuto il Teramo al Mancini. Entrambi i tecnici giocano con il 3-5-2.

PRIMO TEMPO

Ore 20:45, si parte. Calcio d’inizio battuto dal Fano che indossa un completo bianco con inserti granata sulle maglie, mentre la Samb la consueta casacca rossoblu con pantaloncini blu. Rossoblu che attaccano da sinistra verso destra in questo primo tempo, rispetto al nostro punto di osservazione.

Dopo il fischio dell’arbitro che apre la contesa, i rossoblu si catapultano dalle parti di Voltolini attaccando a pieno organico, costringendo sulla difensiva i granata che comunque si difendono con ordine non disdegnando azioni di rimessa.

5’: da posizione decentrata effettua un tiro Caccetta, para senza difficoltà Voltolini.

18’: su angolo battuto da Rapisarda in area, svetta di testa Miceli, la sfera termina alta sopra la traversa.

I rossoblu con il passare dei minuti aumentano i giri del motore, Fano che arretra il proprio baricentro ma senza soffrire più di tanto.

22’: ammonito l’ex Lulli

23’: dopo un’azione tambureggiante, va la tiro da posizione defilata Calderini, il suo tiro però finisce abbondantemente fuori.

Siamo giunti alla mezz’ora di gioco la gara diventa equilibrata, Samb e Fano non riescono a farsi del male, portieri inoperosi, comunque più propositivi i rossoblu.

32’: un cross dalla destra di Ferrante in area, è facile preda di Sala.

33’: un cross dalla destra di Rapisarda in area, costringe alla presa aerea Voltolini che anticipa Stanco.

Senza alcun recupero l’arbitro manda le due squadre negli spogliatoi sul risultato di 0 – 0, con i rossoblu che vengono fischiati al loro ritorno negli spogliatoi. Rivieraschi più propositivi ma nulla di più, Voltolini inoperoso così come Sala. Primo tempo equilibrato con leggera supremazia rivierasca, il Fano si è difeso con ordine senza mai andare in sofferenza. Ci si aspettava di più dalle due squadre in questo derby marchigiano che in passato ha dato vita a gare ben più accese ed invece il gioco e lo spettacolo sono mancati.

SECONDO TEMPO

In questo secondo tempo la Samb attacca da destra verso sinistra, sotto la curva dei propri ultras.

Si riparte per la ripresa senza cambi.

Parte di gran carriera la Samb in questa seconda frazione, Fano sulla difensiva.

3’: sugli sviluppi di un angolo battuto da Rapisarda, va al cross Calderini, a centro area svetta di testa Ilari che colpisce la sfera a colpo sicuro, grande intervento di Voltolini che, con un colpo di reni, toglie la sfera dall’angolino basso. Samb vicinissima al vantaggio.

60’: esce Calderini ed entra Di Massimo

60’: esce Ilari ed entra Biondi

60’: un angolo a rientrare battuto da Rapisarda, costringe Voltolini a respingere la sfera con i pugni.

I rossoblu sono costantemente nella trequarti granata, Fano in difficoltà, allora Roselli decide di togliere un centrocampista, Signori, per mettere un trequartista, Russotto, per dare maggiore peso offensivo alla squadra.

68’: esce Signori ed entra Russotto

26’: Scardina parte in contropiede e, giunto al limite dell’area, lascia partire un cross per l’accorrente Ferrante, il colpo di testa dell’attaccante granata termina alto sopra la traversa.

Il pubblico inizia a rumoreggiare, rossoblu inconcludenti nonostante la mole di gioco,

il Fano cerca di perdere tempo ad ogni occasione.

77’: ammonito Caccetta

79’: una punizione battuta da Filippini in area, costringe alla respinta con i pugni Sala.

79’: esce Caccetta ed entra Bove

79’: esce Tascone ed entra Selasi

82’: un lancio in area di Di Massimo per Rapisarda, costringe ad un’uscita disperata Voltolini che comunque riesce a bloccare la sfera.

I rossoblu continuano ad attaccare disperatamente, ma senza creare grossi patemi a Sosa e compagni. Fano che agisce di rimessa. Gli ingressi di Di Massimo e Russotto non hanno dato all’attacco quella vivacità che Roselli si aspettava.

91’: un tiro di Ferrante dal limite dell’area, fuggito in contropiede, termina alto sopra la traversa.

Dopo quattro minuti di recupero termina il match sul risultato di 0 –0. Pareggio sostanzialmente giusto per ciò che si è visto in campo, anche se i rossoblu hanno da recriminare per un intervento prodigioso di Voltolini su colpo di testa di Ilari a colpo sicuro nel secondo tempo che ha fatto gridare al goal. Rossoblu inconcludenti e Fano che ha badato soltanto a difendersi e a perdere tempo e ogni tanto con azioni di alleggerimento ha cercato di impensierire Sala ma senza riuscirci. Sabato rossoblu di nuovo al Riviera dove riceveranno la visita della Ternana.


di Marco De Berardinis
redazione@viveresanbenedetto.it





Questo è un articolo pubblicato il 16-02-2019 alle 23:28 sul giornale del 18 febbraio 2019 - 470 letture

In questo articolo si parla di sport, sambenedettese calcio, noi samb, articolo, Marco De Bernardinis

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a4mX