Calcio: il Centobuchi pareggia a Civitanova

20/01/2019 - Dopo la sconfitta maturata nel finale della sfida di Potenza Picena nel diciassettesimo turno del girone B del campionato di Promozione, la Civitanovese non si rialza e resta in ginocchio.

All'esordio di mister Marco Pennacchietti sulla panchina rossoblù, Ribichini e compagni creano moltissime occasioni ma non riescono ad abbattere il muro dell'Atletico Piceno, che nell'arco dei 90 minuti bada più alla fase difensiva confermando di essere il peggior attacco esterno del torneo con solo 5 reti all'attivo.

IL TABELLINO

CIVITANOVESE 0 (4-2-3-1): Testa; Armellini, Marino, Dutto, Ferrari; Emiliozzi, Escobar; Miramontes, Veccia (14’ st Garcia), Rodriguez (30’ st Falkenstein); Ribichini. A disposizione: Lorenzetti, Carafa, Martins, Muguruza, Doda, Galdenzi, Matteo Salvati. All. Marco Pennacchietti

ATLETICO CENTOBUCHI 0 (4-3-3): Lattanzi; Oddi, Carminucci (43’ st Diarra), Coccia, Caioni (35’ st Felicioni); Aloisi, Calvaresi, Piunti; Picciola (50’ st Piemontese), Ferranti (42’ st Mascitti), Diop (41’ st Liberati). A disposizione: Di Lorenzo, Porfiri. All. Andrea Mazzaferro

ARBITRO:Ricardo Latuga di Pesaro; assistentiEmanuele Alesi di Ascoli Piceno, Valerio Paci di Ascoli Piceno

NOTE:Ammonito Ferranti. Corner 11 - 1. Recupero +1’ +6’

LA CRONACA

Al Polisportivo di Civitanova Marche la Civitanovese ospita l'Atletico Centobuchi con l'obiettivo di riscattare il passo falso di Potenza Picena e di accorciare in vetta alla classifica, dove, nella giornata di ieri, Valdichienti Ponte e Atletico Ascoli si sono auto-rallentate pareggiando 3-3.

Mister Marco Pennacchietti, alla sua prima da allenatore della Civitanovese, schiera un 4-2-3-1 con Emiliozzi ed Escobar nella cerniera di centrocampo ed il tridente composto da Rodriguez, Veccia e Miramontes a supporto del terminale offensivo Ribichini. Nella sponda ospite, mister Andrea Mazzaferro, voglioso di bissare il risultato dell'andata (1-0 a Centobuchi), predispone un 4-3-3 affidando le chiavi dell'attacco a Picciola, Ferranti e Diop.

La prima vera occasione dell'incontro capita sulla testa di Ribichini che, imbeccato da un traversone di Armellini, costringe Lattanzi al primo intervento di giornata. La risposta dei piceni non si fa attendere e tre minuti più tardi Diop elude la marcatura di Marino e premia il taglio centrale di Picciola, il quale non riesce a deviare in maniera pulita la sfera verso la porta difesa da Testa.

La gara dopo un avvio vibrante subisce una flessione, nella quale la Civitanovese si adatta all'intensità di gioco blanda degli ospiti, ma si riaccende improvvisamente a ridosso del duplice fischio con Miramontes e Ribichini: prima (41') il numero 9 rossoblù scatta in profondità, addomestica il pallone sulla sinistra e poi serve al centro il capitano, che di testa sfiora l'incrocio, successivamente (43') i due si invertono le parti, con Miramontes che converge verso il centro dalla destra e pennella per la testa di Ribichini che però colpisce centralmente.

Nella ripresa l'Atletico Centobuchi abbandona del tutto l'idea di offendere e cura maggiormente la fase difensiva, schiacciando automaticamente il proprio baricentro. La Civitanovese preme dunque sull'acceleratore e colleziona palle-gol dalle parti di Lattanzi. Al 47' Rodriguez dribbla Oddi sull'out di sinistra e scarica all'indietro per Ferrari, il quale si inserisce a fari spenti ma con il piattone non trova lo specchio della porta.

Al 54' la prima delle due occasioni più ghiotte di tutto l'incontro: Escobar sventaglia per Miramontes, questo getta un'occhio in area e con un preciso arcobaleno trova Ribichini in area, tuttavia l'attaccante rossoblù di testa, da due passi, spedisce alto un pallone che forse bastava solo spingere. Al 66' Ribichini avrebbe sui piedi il pallone del riscatto, ma giunto davanti a Lattanzi e dopo averlo scavalcato con un delizioso tocco sotto si vede negare la rete da Piunti, che in spaccata salva sulla linea.

Passano cinque minuti e da un cross di Ferrari dalla sinistra è Miramontes ad impegnare Lattanzi con una volee mancina, che però risulta centrale e facile preda del numero uno ospite. Il forcing della Civitanovese si fa sempre più insistente e a dieci minuti dal termine serve un super Lattanzi per salvare il risultato: l'estremo dell'Atletico Centobuchi vola sulla punizione di Miramontes e successivamente è fortunato, quando né Ribichini né Escobar riescono nel tap-in vincente con lo stesso Lattanzi già a terra.

I titoli di coda scorrono definitivamente sul match quando al 87' Garcia si incunea in area e serve un cioccolatino che Ribichini deve solo scartare, ma l'attaccante rossoblù nel cuore dell'area di rigore, con Lattanzi già battuto, sciupa tutto spedendo incredibilmente sul fondo.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 20-01-2019 alle 18:55 sul giornale del 21 gennaio 2019 - 247 letture

In questo articolo si parla di sport, civitanovese calcio

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a3sx