Sport: Samb, con una squadra in piena emergenza, i ragazzi di Roselli strappano un altro punto meritato, questa volta a Meda contro il Renate, la gara termina 1-1

4' di lettura 29/12/2018 - Nono risultato utile consecutivo per i rossoblu che acciuffano il pari nella ripresa con il giovane De Paoli appena entrato. Rete nel primo tempo segnata da Piscopo per i neroazzurri

E’ terminato 1-1 l’ultimo incontro dell’anno prima della lunga sosta tra Renate e Sambenedettese.

I rossoblu nella ripresa, in cui hanno avuto quasi interamente in mano il pallino del gioco, hanno acciuffato un pari più che meritato, contro un Renate non trascendentale che comunque, una volta passato in vantaggio, aveva chiuso tutti i varchi con i ragazzi di Roselli che non riuscivano a creare pericoli alla porta difesa da Cincilla.

Ci ha pensato dunque De Paoli, al suo esordio stagionale in campionato, appena entrato, a mette la sfera in rete dopo una furibonda mischia e a regalare ai rossoblu un meritato pareggio che porta così a nove i risultati utili consecutivi.

Contro i neroazzurri Roselli confermava il canonico 3-5-2 delle ultime settimane e la formazione del secondo tempo che aveva battuto la Fermana, con le novità di Rocchi e Gemignani al posto degli squalificati Signori e Cecchini.

Durante il riscaldamento si fermava Pegorin che sarebbe partito titolare, al suo posto in porta andava Sala.

Sin dal fischio d’inizio entrambe le formazioni pensavano più ad offendere che a difendere, con i rossoblu più dinamici, pimpanti e propositivi rispetto agli avversari, ma al minuto 12 le pantere neroazzure passavano inaspettatamente in vantaggio, Caccin si involava lungo l’out mancino, arrivato sul fondo metteva un mezzo un cross che Piscopo, lasciato solo, non aveva difficoltà raccogliere e a mettere la sfera in fondo alla rete, dunque Renate 1 – Samb 0.

I neroazzurri insistevano sulle ali dell’entusiasmo e tre minuti più tardi un colpo di testa di Spagnoli veniva ben parato da Sala.

A quel punto salivano in cattedra i rossoblu che iniziavano a macinar gioco e a portarsi di sovente dalle parti di Cincilla, ma non riuscivano quasi mai ad impegnare l’estremo Cincilla.

Di contro in contropiede le pantere mettevano in ambasce la retroguardia ospite, tant’è che al 27’ Gomez tutto solo davanti a Sala, gli tirava incredibilmente addosso.

I rossoblu rispondevano al 41’ con il duo Rocchi Rapisarda, ma il cross del capitano rossoblu veniva respinto con i pugni da Cincilla anticipando così Di Massimo.

Tre minuti più tardi replicavano con un’azione corale, il cross di Ilari in area per Di Massimo veniva respinto con qualche affanno dalla retroguardia neroazzurra.

Il primo tempo finiva praticamente qui con i rossoblu sotto di un goal.

Partivano subito forte i rivieraschi nella ripresa, ma come era successo anche nella prima frazione di gioco, non creavano pericoli alla porta difesa da Cincilla, di contro il Renate al 15’ andava vicino al raddoppio in contropiede, il cross di Piscopo metteva Gomez in condizione di colpire di testa, la sfera sfiorava la traversa.

I rossoblu rispondevano al 22’, sugli sviluppi di un angolo, Rocchi tentava la conclusione dal limite dell’area, ma la sfera sorvolava la traversa.

Due minuti più tardi tentava la conclusione Calderini, il suo tiro terminava tra le braccia di Cincilla.

I rossoblu prendevano in mano il pallino del gioco costringendo i neroazzurri ad arretrare. Roselli tentava il tutto per tutto mandando in campo il giovane De Paoli al posto di Gemignani, passando di fatto al 4-3-3 ed i frutti subito si vedevano perché il giovane attaccante rossoblu, pochi minuti dopo il suo ingresso in campo pareggiava al minuto 78, a conclusione di una furiosa mischia in area neroazzurra, il giovane rossoblu in spaccata riusciva a trovare il pertugio giusto e a spingere la sfera in rete per il meritato pari.

Il Renate non ci stava ed attaccava a pieno organico nel tentativo di segnare, passando addirittura al 4-3-3 con l’ingresso di Finocchio, ma i rossoblu facevano buona guardia fino al triplice fischio finale che sanciva un meritato pareggio, viste anche le numerose defezioni.

Ora ci sarà la sosta, il campionato riprenderà il prossimo 20 gennaio con Roselli che potrà recuperare gli infortunati Biondi e Stanco e lo stesso Bove che oggi, dopo alcuni mesi di stop, è tornato in panchina.

Questo il tabellino della gara Renate – Sambenedettese.

RENATE (4-4-2): Cincilla; Anghileri (84’ Venitucci), Saporetti, Caccin, Vannucci; Simonetti, Pavan, Priola, Piscopo (84’ Finocchio); Spagnoli, Gomez (73’ Rada). A disp.: Lazzaroni, Doninelli, Pattarello, Frabotta, Rossetti, Pennati, Guglielmotti. All. Aimo Diana

SAMBENEDETTESE (3-5-2): Sala; Gelonese, Miceli, Zaffagnini (46’ Celjak); Rapisarda, Rocchi, Caccetta, Ilari Gemignani (72’ De Paoli); Di Massimo (56’ Russotto), Calderini. A disp.: Pegorin, Bove, Brunetti, Islamaj, De Paoli, Panaioli. All. Giorgio Roselli

ARBITRO: Michele Di Cairano di Ariano Irpino. Giudici di linea: Fantino/Dicosta

NOTE: Pomeriggio soleggiato, temperatura di 10° circa, terreno di gioco in buone condizioni. Spettatori 1.200 circa, di cui circa 100 giunti da San Benedetto. Renate con casacca neroazzurra e pantaloncini bianchi, Samb in completo bianco con bande orizzontali sulla casacca una rossa e l’altra blu.

MARCATORI: 12’ Piscopo (R.), 78’ De Paoli (S.)

AMMONITI: 35′ Ilari (S.), 45′ Zaffagnini (S.), 80’ Rapisarda (S.)

ESPULSI:

ANGOLI: 2-6

RECUPERO: 1’ 1° T. – 3’ 2° T.


di Marco De Berardinis
redazione@viveresanbenedetto.it





Questo è un articolo pubblicato il 29-12-2018 alle 16:53 sul giornale del 31 dicembre 2018 - 361 letture

In questo articolo si parla di sport, sambenedettese calcio, noi samb, articolo, Marco De Bernardinis

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a2SY