Sport: Samb, ultimo sforzo per i rossoblu, attesi a Meda da un Renate in ripresa per l'ultima gara dell'anno

3' di lettura 28/12/2018 - Piove sul bagnato in casa rossoblu, oltre ai lungodegenti Stanco, Bove, Biondi e Di Pasquale, per la sfida contro il Renate mancheranno anche gli squalificati Signori e Cecchini, mentre Pegorin e Zaffagnini non sono al meglio, nonostante ciò Roselli è fiducioso

Neanche il tempo di festeggiare la brillante vittoria nel derby contro la Fermana nel boxing day, che i rossoblu tornano di nuovo in campo sabato 29 dicembre e lo fanno affrontando in trasferta, a Meda il Renate, in una gara valevole per la prima giornata del girone di ritorno di serie C girone B prima della lunga sosta, il campionato infatti riprenderà il prossimo 20 gennaio.

Dunque un ultimo sforzo per gli eroici rossoblu, falcidiati dagli infortuni ma reduci da ben otto risultati utili consecutivi, con una difesa divenuta imperforabile, contro un Renate in fase di ripresa dopo il cambio della conduzione tecnica e dopo aver assaggiato l’ultima posizione di classifica.

Soffermandoci brevemente sull’avversario di turno, le pantere neroazzurre, ora allenate da Aimo Diana che ha sostituito l’esonerato Oscar Brevi, dopo un breve interregno di Gioacchino Adamo, stanno lentamente risalendo la classifica ed ora si trovano a 19 punti, al pari della Virtus Verona, anche se ancora nella zona rossa dei play out.

Lo score dei brianzoli recita: 5 vittorie, 4 pareggi e 10 sconfitte.

Nell’ultimo turno casalingo hanno battuto per 1-0 il Rimini, dunque una squadra in ripresa difficile da affrontare, viste anche le numerose defezioni, tra infortuni e squalifiche, in casa rossoblu.

Il Renate di mister Diana, squadra che ad inizio di torneo aveva come unico obiettivo la salvezza e dopo aver disputato un ottimo campionato lo scorso anno, nella stagione in corso era partita bene, espugnando tra l’altro il Riviera alla prima di campionato, poi con il passare delle giornate si è persa per strada, toccando anche il fondo della classifica, come detto in precedenza, mentre ora sta risalendo la classifica grazie alla cura Diana, che spera ovviamente nei rinforzi di mercato che aprirà i battenti il prossimo 2 gennaio.

Tra le proprie fila ha giocatori di una certa esperienza come i difensori Anghilleri, Teso e Vannnuci, i centrocampisti Doninelli e Piscopo, gli attaccanti Finocchio, Venitucci e Gomez.

Tornando ai “fatti di casa nostra”, il tecnico Roselli, alla vigilia del match contro il Renate, si dice ottimista anche se mette in evidenza le qualità dei nerazzurri perché fanno un calcio di qualità ed è una squadra pericolosa, nel contempo è convinto che i suoi ragazzi affronteranno la gara con la massima concentrazione, dunque un ultimo sforzo prima della pausa e prima che rientrino gli infortunati di lungo corso.

Detto ciò il tecnico umbro si trova ad affrontare una situazione di vera e propria emergenza per le numerose assenze, infatti dovrà fare a meno degli infortunati Biondi, Stanco, Di Pasquale e Bove e degli squalificati Signori e Cecchini, non sono al meglio anche Zaffagnini e Pegorin usciti malconci dalla gara contro la Fermana, con il tecnico rossoblu che deciderà all’ultimo momento se schierarli oppure no.

Signori sarà sostituito da Rocchi a centrocampo mentre Cecchini da Gemignani lungo l’out mancino, pur confermando il canonico 3-5-2 delle ultime settimane, contro i lombardi dovrebbe scendere in campo questo probabile undici: Sala (Pegorin) tra i pali, linea difensiva a tre che dovrebbe essere composta da Celjak, Miceli e Gelonese (Zaffagnini), i cinque di centrocampo dovrebbero essere Rapisarda, Caccetta, Rocchi, Ilari e Gemignani, le due punte saranno quasi certamente Di Massimo e Calderini.

Sul fronte neroazzurro il tecnico dei brianzoli Aimo Diana dovrebbe confermare il 4-3-1-2 delle ultime gare con questo probabile undici: Cincilla; Anghileri, Simonetti, Teso, Vannucci; Rada, Pavan, Simonetti; Piscopo; Gomez, Spagnoli.

L’arbitro dell’incontro sarà il signor Michele Di Cairano di Ariano Irpino.

Il fischio d’inizio è fissato per le H.14:30 di sabato 29 dicembre..

Sono previsti pochi supporter al seguito della squadra, vista la distanza ragguardevole tra Meda e San Benedetto.


di Marco De Berardinis
redazione@viveresanbenedetto.it





Questo è un articolo pubblicato il 28-12-2018 alle 15:56 sul giornale del 29 dicembre 2018 - 236 letture

In questo articolo si parla di sport, sambenedettese calcio, noi samb, articolo, Marco De Bernardinis

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a2RP