Sport: Samb, una grande Samb schianta la Fermana nel boxing day, al Riviera finisce 2-0 per i rossoblu

7' di lettura 26/12/2018 - Gran primo tempo dei rivieraschi in cui matura anche la vittoria, reti segnate da Calderini su rigore e Di Massimo. Grande parata di Pegorin su rigore battuto da Giandonato nella ripresa. Derby combattuto con 9 ammoniti ed un espulso, Cecchini

SAMBENEDETTESE (3-5-2): Pegorin (85’ Sala), Gelonese, Miceli, Zaffagnini, Rapisarda ©, Ilari, Caccetta, Signori (85’ Rocchi), Cecchini; Di Massimo (61’ Russotto), Calderini (74’ Celjak). A disp.: Brunetti, Islamaj, De Paoli, Panaioli, Gemignani. All. Giorgio Roselli

FERMANA (4-4-2): Ginestra; Clemente (81’ Marozzi), Comotto © (46’ Soprano), Scrosta, Sarzi Puttini; Iotti, Fofana (69’ Misin), Giandonato, Maurizi; Cremona (69’ Cognigni), Lupoli (46’ Zerbo). A disp.: Marcantognini, Guerra, Nepi, Nasic, Pavoni, Da Silva, Contaldo. All.: Flavio Destro

ARBITRO: Paride De Angeli di Abbiategrasso. Assistenti: Alessandro Pacifico di Taranto e Marco Trinchieri di Milano

MARCATORI: 21’ Calderini su r. (S.), 30’ Di Massimo (S.),

AMMONITI: 7’ Clemente (F.), 20’ Giandonato (F.), 20’ Miceli (S.), 26’ Comotto (F.), 27’ Caccetta (S.), 30’ Di Massimo (S.), 37’ Cecchini (S.), 54’ Calderini (S.), 60’ Signori (S.),

ESPULSI: 70’ Cecchini (S.)

ANGOLI: 5-5

RECUPERO: 1’ 1° T. – 6’ 2° T.

NOTE: Pomeriggio soleggiato ma freddo, temperatura di 10° C. circa. Terreno di gioco in buone condizioni. Spettatori quantificabili in circa 3.500 unità, abbonati 1529. Presenti in curva sud 411 tifosi canarini.

San Benedetto del Tronto – Anche oggi, per il boxing day, vedremo una Samb in piena emergenza nel derby contro la Fermana di mister Destro, squadra in salute ed ostica, nonostante la sconfitta interna di sabato scorso contro il Monza. Come ormai tutti sanno, non saranno della contesa i vari Bove, Biondi, Stanco e Di Pasquale, ai quali si è aggiunto Celjak che, per motivi precauzionali, andrà inizialmente in panchina, mentre Di Massimo torna titolare con il conseguente spostamento a centrocampo di Ilari, Rocchi quest’oggi siede in panchina. Dall’altra parte mister Destro rivoluziona squadra e modulo dopo la sconfitta contro il Monza, passando dal 4-2-3-1 al 4-4-2 con dentro Cremona, Iotti, Giandonato, in panca Misin, Cognigni, Da Silva e Soprano.

PRIMO TEMPO

Ore 14:30, si parte. Calcio d’inizio battuto dalla Samb che indossa la consueta casacca rossoblu con pantaloncini blu, mentre la Fermana in completo canarino. Rossoblu che attaccano da sinistra verso destra in questo primo tempo.

Dopo il fischio d’inizio dell’arbitro che dà il via alle ostilità, entrambe le squadre cercano di superarsi, portandosi dalle parti dei rispettivi portieri avversari, come accade quando si gioca un vero e proprio derby. Gara dall’alto contenuto agonistico sin dalle prime battute di gioco.

7’: ammonito Clemente

10’: un tiro di Calderini dal limite dell’area viene bloccato senza difficoltà da Ginestra.

13’: sugli sviluppi di un angolo Rapisarda di incunea in area avversaria ed effettua un cross radente, l’uscita in presa bassa di Ginestra anticipa l’intervento di Di Massimo appostato in area.

17’: sugli sviluppi di un angolo battuto da Rapisarda in area, Cremona tocca la sfera con le mani, per l’arbitro, che era a due passi non ci sono dubbi, è rigore. Proteste veementi dei calciatori canarini che durano qualche minuto con i giocatori delle due squadre che quasi vengono alle mani, ne fanno le spese Giandonato e Miceli che vengono ammoniti, infatti ….

20’: ammonito Giandonato

20’: ammonito Miceli

21’: GOOOL, batte Calderini, Ginestra intuisce il tiro ma nulla può fare, la sfera si insacca inesorabilmente alle sue spalle ed entra in rete. Samb 1 – Fermana 0.

Iincassato il goal i canarini si gettano subito in avanti alla ricerca del pareggio attaccando a pieno organico e Samb che agisce di conseguenza di rimessa creando non pochi grattacapi a Comotto e compagni che lasciano intere praterie agli avanti rivieraschi.

26’: ammonito Comotto

27’: ammonito Caccetta

30’: GOOOL, raddoppio della Samb, Signori serve Di Massimo scattato sul filo del fuorigioco, l’attaccante abruzzese brucia due difensori canarini e si presenta solo davanti a Ginestra, il suo tiro non dà scampo al portiere ospite e si infila in rete. Samb 2 – Fermana 0.

30’: ammonito Di Massimo per essersi tolto la maglia nell’esultanza dopo il goal segnato.

La gara sale ulteriormente di tono, i canarini attaccano a testa bassa nel tentativo di segnare almeno un goal, creando qualche patema alla retroguardia rivierasca, Samb che agisce di rimessa.

37’: ammonito Cecchini

38’: una punizione da distanza assiderale battuta da Giandonato in area, crea qualche patema alla difesa rossoblu con l’uscita a vuoto di Pegorin, ma nessun giocatore ospite ne sa approfittare e la sfera finisce sul fondo. Brivido per i rossoblu.

44’: una bordata dal limite dell’area di Cecchini su assist di Calderini, respinge in angolo con i pugni Ginestra.

Dopo un minuto di recupero l’arbitro manda tutti negli spogliatoi con le due squadre che vanno al riposo sul risultato di 2 – 0 in favore dei rossoblu. Un parziale più che meritato per quello che hanno fatto vedere i ragazzi di Roselli nel primo tempo, soprattutto dopo aver segnato la prima rete su calcio di rigore, un goal che ha rotto gli equilibri che ha visto la Fermana troppo sbilanciata in avanti alla ricerca disperata del pari, rivieraschi in contropiede hanno avuto delle praterie a disposizione ed hanno segnato la seconda rete proprio di rimessa ed ne hanno sfiorato delle altre.

SECONDO TEMPO

In questo secondo tempo la Samb attacca da destra verso sinistra, sotto la curva Massimo Cioffi.

Si riparte per la ripresa con due cambi effettuati da mister Destro.

46’: esce Comotto ed entra Soprano

46’: esce Lupoli ed entra Zerbo

Parte a spron battuto la Fermana alla ricerca di un goal che potrebbe riaprire il match, attaccando a pieno organico, Samb che si difende con qualche difficoltà.

50’: sugli sviluppi di un angolo, deve uscire in presa bassa Pegorin dopo che Zerbo aveva mancato per poco l’impatto con la sfera.

54’: ammonito Calderini

60’: ammonito Signori

61’: esce Di Massimo ed entra Russotto

62’: un tiro cross di Calderini da posizione defilata, attraversa tutta l’area di rigore ospite senza che nessun rossoblu riesca ad intercettarla.

63’: un cross radente di Iotti ha gli stessi effetti di quello effettuato poco prima da Calderini, palla sul fondo.

65’: ci prova l’ex Cremona da posizione privilegiata, la sfera sfiora il palo di sinistra di Pegorin, Fermana vicina alla prima segnatura.

66’: Samb, in contropiede vicinissima al tris, Calderini fugge sulla destra, va sul fondo e serve Signori, questi vede solo soletto Russotto al quale serve un assist perfetto, il tiro a giro del neo entrato sfiora il palo più lontano di Ginestra e si spegne sul fondo.

69’: esce Cremona ed entra Cognigni

69’: esce Fofana ed entra Misin

70’: un cross rasoterra di Iotti, imprendibile sulla fascia destra, attraversa tutta l’area rossoblu senza che nessun giocatore canarino riesca ad intercettarla e si spegne in fallo laterale

70’: seconda ammonizione ed espulsione per Cecchini. Samb che rimane in dieci uomini.

Derby combattuto con la Fermana che continua ad attaccare a testa bassa e rossoblu in leggera difficoltà.

74’: esce Calderini ed entra Celjak

Dunque in dieci contro undici Roselli toglie una punta e mette dentro un difensore.

76’: sull’ennesimo cross radente di Iotti in area, Zerbo viene messo giù da Gelonese, anche in questo caso l’arbitro non ha dubbi e concede il rigore alla Fermana.

77’: batte Giandonato con una staffilata angolata a mezza altezza che il bravo Pegorin riesce ad intercettare e sfera che finisce in fallo laterale.

81’: esce Clemente ed entra Marozzi

85’: esce Signori ed entra Rocchi

85’: esce Pegorin per infortunio ed entra Sala

A pochi minuti dal termine, Fermana tutta nella metà campo rivierasca e Samb che agisce di rimessa con il solo Russotto a sobbarcarsi il peso dell’attacco.

Dopo sei interminabili minuti di recupero, termina il match sul risultato di 2–0 in favore dei rossoblu che vengono acclamati a gran voce sotto la curva nord ed applauditi dai propri sostenitori. Una vittoria maturata nel primo tempo, ma soprattutto meritata per ciò che hanno fatto vedere in campo i ragazzi di Roselli in 96 minuti di gioco se consideriamo le numerose assenze ormai croniche. Ci si aspettava di più dalla Fermana, vista anche la posizione di classifica, che solo dopo l’espulsione di Cecchini ha messo in difficoltà la retroguardia rossoblu che comunque ha retto l’urto degli attacchi canarini, con il solo Russotto a sobbarcarsi il peso dell’attacco. Con questa vittoria i rossoblu salgono a 26 punti in classifica in coabitazione con Sudtirol e Vicenza e dunque in zona play off.


di Marco De Berardinis
redazione@viveresanbenedetto.it





Questo è un articolo pubblicato il 26-12-2018 alle 17:19 sul giornale del 27 dicembre 2018 - 598 letture

In questo articolo si parla di sport, sambenedettese calcio, noi samb, articolo, Marco De Bernardinis

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a2OR