Sport: Samb, i rossoblu sfiorano l'impresa spaventando il Pordenone, al Riviera finisce 2-2

04/11/2018 - I rivieraschi, oltre ad aver segnato due reti con Stanco e Signori, dominano nel primo tempo. Nelle ripresa viene fuori la maggiore caratura tecnica del Pordenone, che prima accorcia le distanze con Ciurria poi, con un uomo in meno, pareggia con De Agostini

SAMBENEDETTESE (5-3-2): Sala; Di Pasquale, Zaffagnini (65’ Miceli), Biondi, Cecchini (79’ Islamaj); Rapisarda ©, Rocchi (56’ Gemignani), Signori, Gelonese; Calderini, Stanco. A disp.: Rinaldi, Di Massimo, Demofonti, De Paoli, Minnozzi, Panaioli. All. Giorgio Roselli

PORDENONE (4-3-1-2): Bindi; Semenzato (73’ Florio) Stefani © (46’ Bassoli), Barison, De Agostini; Damian (46’ Bombagi), Burrai, Ciurria; Berrettoni (46’ Gerrminale); Candellone, Magnaghi (79’ Misuraca). A disp.: Meneghetti, De Anna, Bertoli, Cotroneo, Cotali, Zamuner. All. Attilio Tesser

ARBITRO: Giovanni Ayroldi di Molfetta. Assistenti: Domenico Palermo e Michele Falco entrambi di Bari

MARCATORI: 4’ Stanco (S.), 7’ Signori (S.), 60’ Ciurria (P.), 75’ De Agostini (P.)

AMMONITI: 47’ Barison (P.) 56’ Candellone (P.), 67’ Signori (S.), 70’ Ciurria (P.), 87’ Stanco (S.)

ESPULSI: 72’ Candellone (P.)

ANGOLI: 5 - 8

RECUPERO: 0’ 1° T. – 4’ 2° T.

NOTE: Pomeriggio tiepido ed uggioso, temperatura sui 17° C. Terreno di gioco in buone condizioni nonostante la leggera pioggia caduta a tratti durante la gara. Spettatori quantificabili in circa 2.500 unità, abbonati 1589. Presenti in curva sud una dozzina di tifosi neroverdi.

San Benedetto del Tronto – Dopo la debacle di Teramo, i ragazzi di mister Roselli devono rialzare la testa e dimostrare, contro la capolista Pordenone, di avere gli attributi per uscire da questo periodo buio, ma soprattutto devono abbandonare il quart’ultimo posto in classifica. Dunque urgono i tre punti per risalire la china nonostante l’avversario si chiami Pordenone. Contro i ramarri, il tecnico umbro cambia modulo passando dal 4-4-2 al 5-3-2 ed effettua alcuni cambi rispetto alla gara di Teramo, Biondi prende il posto di Miceli al centro della difesa, Rocchi viene confermato a centrocampo al posto di Ilari ancora infortunato, tornano titolari i vari Stanco, Calderini e capitan Rapisarda.

PRIMO TEMPO

Ore 14:30, si parte. Calcio d’inizio battuto dal Pordenone che indossa un completo bianco, mentre la Samb la consueta casacca rossoblu con pantaloncini blu, i rivieraschi attaccano da sinistra verso destra in questo primo tempo rispetto alla tribuna centrale. Terna arbitrale con casacca verde fluorescente e pantaloncini neri.

Al pronti via, sono subito i rossoblu a portarsi con una certa insistenza dalle parti di Bindi, tant’è che …

4’: GOOOL, cross dalla sinistra di Cecchini in area, velo di Calderini, Stanco seppur ciabattando la sfera, riesce ad indirizzarla in porta e a beffare l’ex Bindi che non trattiene il cuoio che termina in rete. Samb 1 – Pordenone 0.

7’: GOOOL, discesa sulla sinistra di Calderini palla in mezzo, Signori ben appostato in area colpisce la sfera di testa e la mette alle spalle di Bindi. Samb 2 – Pordenone 0.

Ramarri annichiliti dall’uno - due dei rivieraschi.

Il Pordenone non si prede d’animo ed inizia ad imbastire azioni verso la porta difesa da Sala.

13’: Semenzato va sul fondo e crossa, Berrettoni di testa sovrasta Zaffagnini ma la sfera termina alta sopra la traversa.

17’: una punizione – sassata di Calderini dal limite, sfiora il palo di destra di Bindi proteso in tuffo.

La gara sale di tono, da una parte il Pordenone che attacca a pieno organico nel tentativo di ridurre lo svantaggio, dall’altra la Samb che agisce di rimessa e tiene in costante ambasce la retroguardia neroverde. Gran bella gara.

19’: cross dalla destra di Rapisarda, velo di Stanco e gran tiro di Cecchini, grande la risposta di Bindi che sventa la minaccia.

21’: ennesimo cross dalla sinistra di Cecchini, fuggito in contropiede, quest’oggi indiavolato, il tiro a colpo sicuro di Calderini viene parato d’istinto da Bindi.

22’: su cross dalla destra di Damian, Biondi nel tentativo di anticipare Magnaghi costringe alla deviazione in angolo Sala.

24’: Signori serve Calderini, questi di prima intenzione per Stanco, il colpo di testa del centravanti rossoblu viene deviato in angolo da Bindi.

30’: Calderini fugge in contropiede palla al piede inseguito invano da un avversario, giunto al limite dell’area serve Gelonese, il tiro del centrocampista rossoblu, di prima intenzione, viene murato da Barison che manda la sfera in angolo.

35’: tiro dal limite di Burrai, grande risposta di Sala che si rifugia in angolo.

38’: su angolo battuto da Burrai, svetta di testa De Agostini, la sfiora il palo di sinistra di Sala.

Senza alcun recupero l’arbitro manda tutti negli spogliatoi con le due squadre che vanno al riposo sul risultato di 2 – 0 in favore dei rossoblu. Un parziale più che meritato che rispecchia il gioco espresso in campo dai ragazzi di Roselli, la migliore Samb della stagione che ha subito pigiato sull’acceleratore e nel giro di pochi minuti ha messo a segno due reti. Poco ha potuto il Pordenone, primo in classifica, di fronte ai contropiede micidiali dei rossoblu, che avrebbero potuto portare anche a quattro le reti, un solo tiro in porta dei ramarri, troppo poco per la prima della classe.

SECONDO TEMPO

In questo secondo tempo la Samb attacca da destra verso sinistra.

Si riparte per la ripresa con tre cambi effettuati da mister Tesser, infatti ..

46’: esce Berrettoni ed entra Germinale

46’: esce Stefani ed entra Bassoli

46’: esce Damian ed entra Bombagi

Con i nuovi entrati mister Tesser passa dal 4-3-1-2 al 4-3-3 nel tentativo di riequilibrare le sorti della gara.

Ramarri subito in avanti nel tentativo di ridurre lo svantaggio e rossoblu che di conseguenza agiscono di rimessa.

47’: ammonito Barison

56’: ammonito Candellone

56’: esce Rocchi ed entra Gemignani

60’: un tiro dalla distanza di Ciurria, che sembrava senza pretese, si infila nell’angolino più lontano dove Sala non può arrivare. Samb 2 – Pordenone – 1.

65’: esce Zaffagnini per crampi ed entra Miceli

67’: ammonito Signori

69’: un tiro dai trenta metri di Burrai, costringe Sala a rifugiarsi in angolo.

70’: ammonito Ciurria

I ramarri ci credono dopo aver accorciato le distanze e pigiano sull’acceleratore.

72’: ammonito Candellone, doppio giallo per lui ed espulsione.

73’: esce Semenzato ed entra Florio

Il Pordenone continua ad attaccare nonostante sia rimasto in dieci, rossoblu in difficoltà.

75’: il Pordenone pareggia, su angolo battuto da Burrai, svetta di testa De Agostini anticipando i difensori rossoblu e spedisce la sfera alle spalle di Sala. Samb 2 – Pordenone 2.

I rossoblu accusano il colpo e sembrano incapaci di imbastire azioni da rete, di contro il Pordenone, nonostante l’uomo in meno, continua a riversarsi dalle parti di Sala.

79’: esce Magnaghi ed entra Misuraca

79’: esce Cecchini ed entra Islamaj

87’: ammonito Stanco

Dopo quattro minuti di recupero termina la gara sul risultato di 2-2, un pareggio che sta stretto ai rossoblu per quello che hanno fatto vedere nel corso del primo tempo, i cui si sono divorati ben quattro goal ed hanno messo in forte difficoltà i più quotati avveraari.

Nella ripresa è venuta fuori la maggiore caratura tecnica dei ramarri che prima hanno accorciato le distanze, poi con un uomo in meno, hanno addirittura pareggiato.

Una vittoria gettata alle ortiche che poteva dare una svolta al campionato dei rossoblu.


di Marco De Berardinis
redazione@viveresanbenedetto.it




Questo è un articolo pubblicato il 04-11-2018 alle 17:11 sul giornale del 05 novembre 2018 - 454 letture

In questo articolo si parla di sport, sambenedettese calcio, noi samb, articolo, Marco De Bernardinis

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aZ4p





logoEV