Macerata: spacciatore aveva aggredito gli agenti durante un controllo, portato in carcere

polizia 113 20/10/2018 - La Polizia di Stato sabato mattina ha dato esecuzione ad una custodia cautelare in carcere nei confronti di A.G., classe 1991, con precedenti di polizia per spaccio di stupefacenti, resistenza al pubblico ufficiale e lesioni, permesso di soggiorno per motivi di giustizia.

Il giovane nigeriano il 17 settembre scorso era stato tratto in arresto dalla Squadra Mobile nell’ambito del Progetto “Scuole Sicure” per il reato di resistenza a pubblico ufficiale e lesioni nei confronti di alcuni agenti i quali, poiché il soggetto era già noto, nel tentativo di controllarlo, erano stati colpiti da una feroce violenza del giovane che aveva ingoiato un involucro contenente verosimile sostanza stupefacente.

I due agenti, nel tentativo di bloccarlo, erano stati colpiti da calci e pugni, riportando lesioni guaribili in giorni 15 ciascuno. A.G. era stato tratto in arresto e successivamente sottoposto alla misura cautelare dell’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria.

Gli uomini della Squadra Mobile diretta dalla Dott.ssa ABBATE Maria Raffaella hanno quindi avviato una intensa attività di indagine coordinata dal Procuratore Capo Dott. Giovanni GIORGIO e dal Sostituto Procuratore Dott.ssa Rosanna BUCCINI che ha permesso di accertare numerose cessioni di eroina effettuate dallo stesso nei confronti di vari soggetti nel centro cittadino di Macerata a partire da ottobre 2017 e durante lo stesso periodo in cui era sottoposto alla misura cautelare.

Lo stesso il 3 febbraio scorso era stato raggiunto da colpi di arma da fuoco nel corso della nota sparatoria avvenuta in centro ad opera di Luca Traini. A.G. è stato portato quindi nella Casa Circondariale di Ancona Montacuto.


di Sara Santini
redazione@viveremarche.it




Questo è un articolo pubblicato il 20-10-2018 alle 18:08 sul giornale del 22 ottobre 2018 - 567 letture

In questo articolo si parla di cronaca, polizia, redazione, Sara Santini, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aZBo





logoEV