Grottammare: incontro con i videomaker Ermelinda Coccia e Simone Danieli

09/10/2018 - Nuovo imperdibile appuntamento per la XXIV stagione culturale dell’Associazione Blow Up intitolata LABIRINTI FAMILIARI. Giovedì 11 ottobre alle ore 21.15, presso il nuovo spazio dell'Ospitale, Casa delle Associazioni, al paese alto di Grottammare si svolgerà il primo di una serie di appuntamenti (tutti programmati il primo giovedì del mese) organizzati in collaborazione con il Fotocineclub di Grottammare e dedicati a giovani filmaker di talento.

Per questa prima serata saranno presenti Ermelinda Coccia e Simone Danieli che interagiranno con il pubblico presente in sala. La ricerca artistica di Ermelinda Coccia tende ad unire le tecniche pittoriche a quelle multimediali, e oscilla fra la realtà del documentario e l’introspezione della video arte. Dal 2017 si avvicina alla Sand Art, che racchiude in un’unica tecnica, la manipolazione della materia (la sabbia) e l’animazione video.

Il primo cortometraggio dal vivo che presenterà giovedì prossimo, Nessuno altrove, racconta attraverso il legame di una coppia, l’arrivo improvviso della guerra e l’esigenza di migrare altrove. Un viaggio fra il bene, rappresentato dall’amore dei due personaggi e il male che fatica a vincere sui sogni e sulla vita. Nel secondo cortometraggio, Senzapaura, la voce fuori campo di una bambina racconta la malattia del padre attraverso la sua particolare visione del mondo.

Simone Danieli lavora dal 2003 prima in studi televisivi, in seguito come freelance, e dal 2012 al 2014 all'interno di una casa di produzione cinematografica. Da buon filmaker indipendente ha sviluppato la capacità di realizzare un prodotto audiovisivo dall'ideazione alla regia alla postproduzione, nei più svariati ruoli artistici e contesti produttivi, sia come singolo freelance sia organizzando troupe per offrire la migliore soluzione per le esigenze del committente.

Il documentario prodotto dal basso che presenterà giovedì prossimo è Bambini in fuga che affronta l'esodo dei bambini e delle loro famiglie partendo dal loro arrivo in Sicilia con i barconi della morte, poi a Milano, in Svizzera e in Svezia, dove la loro "fuga" ha termine e possono forse ricostruirsi una nuova vita.

L’ingresso è gratuito con tessera-abbonamento alla Federazione Italiana Cineforum 2018-2019, rilasciata dall’Assocazione Blow Up al costo di 10 euro e che può essere sottoscritta rapidamente all’ingresso. La tessera F.I.C. consentirà di partecipare liberamente a quasi tutte le iniziative del ricco calendario della rassegna.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 09-10-2018 alle 10:25 sul giornale del 10 ottobre 2018 - 291 letture

In questo articolo si parla di spettacoli, Associazione BlowUp

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aZb6





logoEV