Sanità e infrastrutture: M5s, 'Urbinati vive nella terza dimensione'

06/09/2018 - È ormai acclarato che il buon collega Urbinati viva in una sua personale terza dimensione. Mentre il Madonna del Soccorso sta implodendo per lui tutto va bene! Il collega affida troppo le proprie conoscenze al “sentito dire” o a informazioni molto superficiali e quindi ha una conoscenza del problema molto frammentata.

' Il sottoscritto invece va nei reparti e parla costantemente con il personale per capire e conoscere tutti i problemi dell’ospedale. Per questo credo che ogni tanto, non sempre, il capogruppo Urbinati dovrebbe auto interrogarsi per capire se il suo sapere di non sapere non lo porti a una presunzione di verità, se invece poi è tutto calcolato, è un altro paio di maniche. Egli afferma: “assunzione di sei infermieri per la patologia neonatale” (comunque assunti a tempo determinato)! Lo sa, Urbinati, che la patologia neonatale non è l’ostetricia? O come succede sempre più spesso sta cercando di confondere i cittadini che non conoscono bene queste dinamiche?

Come ho ben detto - e sottoscritto - alla Guardia di Finanza la carenza assistenziale cronica in questo tempo ce l’ha il reparto di Ostetricia e Ginecologia dove ci sono i neonati sani che stanno vicino alle mamme e che hanno necessità continua di assistenza e sostegno e non devono essere lasciati soli con tutte le fragilità dell’adattamento post-natale)! La patologia neonatale è completamente tutt’altra cosa poiché ci sono neonati ricoverati per patologie varie.

Vorrebbe il buon Urbinati che suo figlio appena nato, fosse lasciato con una assistenza legata ad un/a Infermiere/a con il turn-over e magari senza appropriate competenze (magari perché di un altro reparto) e che ci fosse nei reparti una sola infermiera ad assistere e gestire tutte le pazienti dell’Ostetricia e della Ginecologia più tutti i neonati presenti al Rooming-in? È proprio ciò che è successo il 9 agosto (24 mamme 14 neonati) durante il turno del mattino e che puntualmente ho denunciato alla GDF!

Non vi basterà aver lottizzato politicamente quasi tutta la sanità delle Marche, tant’è che ormai trovare un dirigente o un funzionario che non sia del PD occorre un… rabdomante! Ma non vi basterà il tempo per portare avanti il vostro scellerato progetto, che è quello di fare cinque ospedali nelle Marche e poi il resto magari “regalarlo” ai privati; non vi basterà il tempo per depauperare l’ospedale di San Benedetto e quello Ascoli…mancano solo i due anni!'.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 06-09-2018 alle 20:11 sul giornale del 07 settembre 2018 - 333 letture

In questo articolo si parla di attualità

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aX9E





logoEV