Massignano: poesie e musiche per la presentazione del libro di Silvana Sonno

31/07/2018 - Pubblico delle grandi occasioni nella suggestiva cornice del teatro all’aperto di via Palestro a Massignano venerdì 27 luglio alle ore 18,00 per la presentazione del libro: “Vivereammare” edizione Era Nuova della scrittrice Silvana Sonno che contiene all’interno gli appunti pittorici di Luigi Fosca.

Una raccolta di poesie dedicate alle cittadine e cittadini di Massignano che hanno accolto lei e la sua famiglia con amicizia e disponibilità. La breve raccolta di versi è composta da 20 poesie e 7 haiku, poesie della tradizione letteraria giapponese costituite da una metrica di tre versi e 17 sillabe con le quali si cerca l’estrema sintesi nel descrivere la percezione legata agli elementi della natura. Lo stimolo per questo libro è scaturito dall’emozionante vista sul mare, dal paesaggio collinare con la sua rara armonia che si contempla da Massignano.

Silvana nota scrittrice di origine perugina di opere di narrativa, saggistica e testi poetici, vincitrice di diversi premi nazionali è tra le socie fondatrici della Associazione Onlus: “Rete delle donne Antiviolenza”, che ha lo scopo di prevenire e contrastare la violenza di genere. E’ cittadina massignanese di adozione, dove si è trasferita da oltre 5 anni perché si è innamorata della zona che già conosceva dall’età di tre anni quando per la prima volta in vacanza ha visto il mare a San Benedetto del Tronto.

L’evento è stato organizzato nell’ambito della festa della: “Terracotta. Cocce. Fischietti e pipe.” Dopo il saluto del vicesindaco Marco Crescenzi che augurato alla scrittrice di continuare in questa strada per la passione che mette nel suo lavoro e nella bella descrizione dei luoghi dove abitiamo, si è passati a declamare alcune poesie tratte proprio dal libro: “Vivereammare” ad opera di Olimpio Marzetti e Anna Maria Salvucci con intermezzi musicali eseguiti da Gianmario Strappati alla tuba e Luigi Del Prete al pianoforte.

Silvana nel suo intervento ha detto: “questo libro è l’economia del dono per ricambiare il mio affetto di stare qui in quanto alcune poesie sono derivate dai ricordi e dalle sensazioni da bambina. A Massignano io e la mia famiglia abbiamo trovato un’affettuosa accoglienza, amicizia e persone aperte al confronto”. Sottolineando che il suo libro è “dono” anche perché i proventi della vendita verranno devoluti alla nascente: “Associazione amici del museo di Massignano” che si occuperà dell’attività inerente alla terracotta e alla sua storia.

La serata è stata un momento culturale importante che ha visto un connubio tra poesia e musica, due linguaggi molto vicini che hanno entrambi in comune come punto fondamentale il ritmo.


di Luigi Verdecchia
redazione@viveresanbenedetto.it




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 31-07-2018 alle 21:39 sul giornale del 01 agosto 2018 - 412 letture

In questo articolo si parla di attualità, Luigi Verdecchia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aW0h