Ugl: avviso agenti Polizia municipale, l'indignazione del sindacato e la richiesta di azzeramento

16/04/2018 - Il Comune di Cupramarittima ha in forza, ogni anno a tempo determinato e da 9 anni, 2 Agenti di Polizia Municipale; sono i primi 2 partecipanti ad un concorso selettivo che sono stati richiamati in tutti gli anni successivi, sempre a tempo determinato.

'Il Decreto MADIA nel 2017 (Ministro della Pubblica Amministrazione) ha dato una spinta alla stabilizzazione, per togliere il precariato, consentendo alle amministrazioni di procedere ad assumere a tempo indeterminato, anche part-time, quei lavoratori che sono da minimo 3 anni precari; oppure ove ci fossero diversi lavoratori precari che svolgono la stessa mansione, di procedere ad una selezione, concorso competitivo, per scegliere chi ha diritto ad essere assunto a tempo indeterminato .

Il Sindaco di Cupramarittima cosa fa?! Avendo 2 Agenti di Polizia Municipale di cui uno è sposato con figli e l’altro è celibe, emette un bando in cui fissa i requisiti per l’ ammissione al processo di stabilizzazione e stabilisce che la selezione avverrà per soli titoli stabilendo che la graduatoria verrà predisposta sugli anni di servizio di ciascun Agente di Polizia Municipale e sui carichi di famiglia a cui vengono assegnati punti per coniuge a carico e figli a carico.

Dei 2 Agenti di Polizia Municipale che possono partecipare a questo bando, ed il Sindaco e la Giunta di Cupramarittima ne sono perfettamente a conoscenza, solo 1 è sposato ed ha figli, mentre hanno tutti e due gli stessi anni di servizio, ed anzi il primo arrivato nel concorso di selezione non è sposato e non ha figli.

Su quel bando di assunzione a tempo indeterminato c’è pertanto già scritto il nome ed il cognome a chi verrà assegnato il posto a tempo indeterminato di Agente di Polizia Municipale.

Il fatto è assolutamente sconcertante; il Sindaco di Cupramarittima, non soltanto si mette la Legge sotto i piedi, ledendo diritti soggettivi ed oggettivi, ma lo fa in maniera autenticamente sfacciata; un autentico boomerang; che sicuramente finirà a carte bollate.

Il Comune di Cupramarittima avrebbe potuto, con il buon senso ed evitando palesi discriminazioni, stabilizzare in part- time verticale, i 2 Agenti di Polizia Municipale precari.

Il bando ad hoc, preparato su misura per scegliere il suo “preferito” ed escludere l’altro Agente di Polizia Municipale che poi era stato il vincitore della selezione svolta anni addietro, certamente INDIGNA

La UGL chiede al Sindaco di Cupramarittima l’annullamento immediato dell’avviso.'





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-04-2018 alle 12:08 sul giornale del 17 aprile 2018 - 996 letture

In questo articolo si parla di attualità, Ugl Marche

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aTDO