A Monteprandone arriva l’International Jazz Day 2018

04/04/2018 - Quattro concerti per celebrare il genere al GiovArti di Centobuchi.

In occasione della Giornata Internazionale del Jazz indetta dall'Unesco, l’Organizzazione delle Nazioni Unite per l'educazione, la scienza e la cultura, per il 30 aprile, a Monteprandone si terrà l’International Jazz Day una rassegna di quattro concerti tenuti dai più famosi artisti del genere musicale.

Organizzata dall’associazione Marche Jazz con il patrocinio e il sostegno del Comune di Monteprandone e della Fondazione Carisap, l’iniziativa si svolgerà nel mese di aprile al Centro GiovArti di Centobuchi (viale De Gasperi, 235).

Il programma è stato presentato venerdì 30 marzo in conferenza stampa alla presenza del sindaco Stefano Stracci, del consigliere d’amministrazione della Fondazione Carisap Vittorio Ricci e del presidente dell’associazione “Marche Jazz” Fabrizio Puzielli.

Si parte venerdì 6 aprile con due artisti bolognesi il trombettista Diego Frabetti noto per il suo recente lavoro discografico "Art of art” un tributo al grande trombettista statunitense Art Farmer e la cantante Chiara Pancaldi che presenta alcuni brani tratti da sue recenti incisioni "I walk faster e “What is there to say” con Cyrus Chestnut e Darryl Hall.

Per l’occasione i due solisti saranno ospiti del Trio di Fabio D’Onofrio, pianista e compositore pescarese vincitore di numerosi premi nazionali (Julia Jazz e Premio Massimo Urbani 2004) con Michelangelo Brandimarte (contrabbasso) e Luca Di Battista (batteria).

Secondo appuntamento venerdì 13 aprile con il concerto del “Fabrizio Puzielli quartet”, formazione di artisti sambenedettesi provenienti da esperienze musicali diverse ma con la stessa passione per il bebop e il jazz tradizionale degli anni ‘50 e ‘60.

La band composta dal saxofonista Fabrizio Puzielli, il chitarrista Paride Pignotti, il bassista Stefano Travaglini e il batterista Michele Rapini, propone per l’occasione un “Tributo a Charlie Parker” leggendario saxofonista americano e principale esponente del bebop.

I “Seven Steps to Evans Trio” formazione di artisti pescaresi composto dal pianista Angelo Trabucco, dalla cantante Simona Capozucco e dal saxofonista Manuel Trabucco, si esibiranno venerdì 20 aprile e per l’occasione proporranno un “Omaggio a Bill Evans” il celebre pianista statunitense unico nel suo genere per creatività e originalità compositiva.

Attivi da diversi anni sulla scena concertistica nazionale (Pescara Jazz, Umbria Jazz) singolarmente vantano collaborazioni di rilievo internazionale (Bob Mintzer, Peter Eskine, Hiram Bullock e Mike Stern) e numerose incisioni discografiche a proprio nome e con la AMP Orchestra jazz dell’Accademia Musicale Pescarese.

Ultimo appuntamento della rassegna, lunedì 30 aprile, vedrà protagonista la formazione “Danilo Memoli Trio meets Fabrizio Puzielli” che, per l’occasione, propone un repertorio di brani di Charlie Parker, John Coltrane e Tadd Dameron.

Il trio del pianista vicentino Danilo Memoli con il contrabbassista newyorkese Marc Abrams e il batterista Enzo Carpentieri vanta collaborazioni internazionali con artisti quali Chet Baker, Sal Nistico, Steve Grossman, Eddie Henderson e Dick Oatts.

Protagonista di numerose incisioni discografiche tra il 1998 e il 2013 a suo nome e con il suo Newropean Quartet , Danilo Memoli è considerato uno tra i pianisti jazz più affermati del panorama nazionale. La sua collaborazione con il saxofonista sambenedettese Fabrizio Puzielli prosegue da oltre quindici anni.

I concerti, tutti a ingresso gratuito, hanno inizio alle ore 22. Informazioni su Facebook/marchejazz oppure telefono 3482938372.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 04-04-2018 alle 15:28 sul giornale del 05 aprile 2018 - 646 letture

In questo articolo si parla di spettacoli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aThF