Come si costruisce un’impresa? Dal basso e con tanta formazione, due le iniziative in programma

07/03/2018 - Negli ultimi anni vi è stato un notevole incremento delle iniziative pubbliche e private, nazionali e locali, volte a stimolare l’attivazione di nuove imprese e a creare un ambiente favorevole al loro sviluppo. Le iniziative si sono concentrate soprattutto nell’anello centrale della filiera, quello cioè volto a promuovere lo start-up, mentre rimangono da potenziare quelle a monte (formazione all’imprenditorialità) e a valle (servizi e finanza per lo sviluppo).

La regione Marche, al pari dell’Italia nel suo complesso, presenta bassi tassi di attivazione imprenditoriale a confronto di quanto avviene negli altri paesi industrialmente avanzati. Le ragioni di tale divario sono di varia natura; fra queste anche il ritardo nelle azioni di promozione e diffusione della cultura imprenditoriale.

Le numerose iniziative avviate negli ultimi anni si sono concentrate soprattutto verso i giovani neo-laureati e neo-diplomati (maggiormente colpiti dalla disoccupazione) con l’obiettivo di promuovere l’avvio di nuove imprese. La formazione all’imprenditorialità, però, non è solo orientata a promuovere l’avvio di nuove imprese; essa ha innanzitutto l’obiettivo di fornire e consolidare attitudini e competenze proprie dell’agire imprenditoriale, in qualunque ambito esso si manifesti.

Fra queste attitudini e competenze vi sono l’orientamento al risultato, la capacità di lavorare efficacemente in team, l’assunzione di responsabilità e di rischio, la creatività e l’orientamento all’innovazione. Si tratta di attitudini e competenze utili non solo nell’avvio di nuove imprese ma anche nel mondo delle professioni e all’interno di organizzazioni private e pubbliche di qualunque dimensione.

Se è vero che imprenditori non si nasce ma si diventa è anche vero che per diventare imprenditori non è sufficiente acquisire le conoscenze necessarie ad avviare una nuova impresa. Chi intende agire da imprenditore deve, infatti, possedere alcuni requisiti. Il primo è costituito dalla volontà di voler avviare un’attività imprenditoriale e la convinzione necessaria a superare le inevitabili difficoltà delle fasi iniziali. Il secondo aspetto deriva dalla constatazione che le opportunità imprenditoriali non sono qualcosa di già presente nel contesto economico e sociale, che l’imprenditore deve soltanto essere in grado di ‘cogliere’. Le opportunità sono il risultato del modo con il quale l’imprenditore interpreta il contesto e crea soluzioni nuove.

Tenuto conto degli obiettivi che si intende raggiungere, la formazione all’imprenditorialità non può avvenire utilizzando le tradizionali metodologie di trasmissione della conoscenza (lezioni, libri di testo, esercizi, ecc.), ma deve basarsi su una didattica attiva e in gran parte esperienziale.

Mettere al centro l’importanza della formazione all’imprenditorialità e il mondo produttivo può rappresentare un’occasione per fare squadra e operare un restyling alla nostra economia, partendo dai giovani, e consentendo loro di affrontare con più dinamismo le sfide reali e realizzare progetti imprenditoriali vincenti.

Per promuovere la cultura e la creazione d’impresa Smarteam ha programmato due specifiche iniziative:

- il prossimo “Giovedì Smart” 15 marzo ore 18:00 dal titolo CREA LA TUA IMPRESA CON I FONDI EUROPEI,presso la Sala Convegni di Via Pasubio 77 a Porto d’Ascoli, per illustrare i nuovi bandi di Regione Marche e Ministero dello Sviluppo Economico cofinanziati dall’Unione Europea in favore della creazione di nuove imprese e studi professionali,

- il Master “CREAZIONE E CONSOLIDAMENTO STARTUP D’IMPRESA”, presente nel Catalogo FORM.I.CA., in quanto autorizzato dalla Regione Marche (D.D.P.F. n. 758 del 30/11/2017).http://www.smarteam.net/consulente-terziario-avanzato-creazione-e-consolidamento-startup-dimpresa/, corso di specializzazione della durata di 400 ore (incluse 90 ore di stage). Sono previste borse di studio.

Per maggiori informazioni e per prenotazione inviare una mail a: info@smarteam.net, indicando Nome, Cognome, cellulare, email; oppure chiamare al seguente numero di cellulare: 339 5852890 (Dott.ssa Vincenzina Beatrice Martella). Il programma dell’evento è presente sulla pagina Facebook Smarteam al seguente link: https://www.facebook.com/events/1872625122779165/.


da Fideas Srl e Smarteam - startup innovativa




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-03-2018 alle 19:36 sul giornale del 08 marzo 2018 - 181 letture

In questo articolo si parla di attualità, fondi europei regione marche, programmazione europea regione marche, provincia di ascoli piceno programmazione europea

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aSo9