La Capitaneria di Porto per un progetto di sensibilizzazione ambientale

12/02/2018 - Gli studenti della classe V Meccanico dell’IPSIA “A. Guastaferro” accompagnati dai docenti Daniele Boaretto e Luigi Verdecchia, venerdì 9 febbraio 2018, hanno preso parte presso la Capitaneria di Porto di S. Benedetto del Tronto alla presentazione del progetto “Piano di sensibilizzazione ambientale 2018” promosso dal Ministero dell’Ambiente in accordo con il MIUR.

Presenti il comandante della capitaneria, il Capitano di Fregata Alessio Morelli, che ha dato il benvenuto agli allievi mentre il Sottotenente di Vascello Giorgia Castellacci ha fornito informazioni dettagliate inerenti al progetto e alle attività che svolge la Guardia Costiera, braccio operativo delle Capitanerie.

Il progetto ha lo scopo di sensibilizzare le nuove generazioni sull’ambiente e sulla ricaduta che lo stesso ha nella vita di tutti i giorni, tema che non riguarda solo il singolo ma tutti i cittadini. Si cerca di responsabilizzare i ragazzi nei confronti del patrimonio naturale che costituisce l’ambiente in cui vivono e di educarli a un sano rapporto con la natura nelle sue varie dimensioni, dalle aree protette ai parchi nazionali e regionali, a quelli marini.

L’impegno degli Istituti che hanno aderito è la realizzazione di un video clip sull'argomento; il vincitore tra questi avrà la possibilità di vivere un'esperienza unica nel suo genere: alcuni giorni a bordo dei mezzi della Marina Militare.

Gli allievi hanno avuto la possibilità di visitare la sala operativa dove arrivano le chiamate di soccorso del 1530 e salire a bordo di un mezzo navale adibito al soccorso in mare di persone e imbarcazioni in difficoltà. A conclusione gli allievi hanno preso parte sulla banchina di Riva Nord Malfizia alla cerimonia di consegna a tre pescherecci, da parte del Presidente del parco della Sentina, del kit “Tartalife” per il salvataggio delle tartarughe marine.

I ragazzi hanno partecipato fattivamente all’intensa mattinata con entusiasmo e interesse con la consapevolezza che il rispetto per noi stessi passa anche attraverso il rispetto per l’ambiente. Una tematica, quella proposta dalla Capitaneria di Porto, che riveste per l'IPSIA “A. Guastaferro” grandissimo interesse proprio in vista dell'attivazione del nuovo indirizzo di studi “Gestione delle acque e risanamento ambientale”, volto a formare una figura professionale attenta e competente nella gestione sostenibile del territorio e delle acque.


di Luigi Verdecchia
redazione@viveresanbenedetto.it






Questo è un articolo pubblicato il 12-02-2018 alle 16:48 sul giornale del 13 febbraio 2018 - 466 letture

In questo articolo si parla di attualità, articolo, Luigi Verdecchia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aRCg