Guida naturalistica: aperte le iscrizioni gratuite al primo corso promosso dalla Bottega della Speranza

12/02/2018 - Dopo i laboratori per bambini e ragazzi, parte l’attività formativa dell’associazione “Laboratorio della Speranza”. Il primo corso ad essere avviato riguarda la formazione di guide naturalistiche: organizzato in 240 ore complessive, prepara all’esame di qualifica regionale.

Accompagnare i turisti e gli escursionisti alla scoperta dei sentieri del parco nazionale dei monti Sibillini, tra panorami mozzafiato e pareti che guardano il mare, per tornare a vivere vette e vallate, per conoscere la storia delle nostre montagne, che è anche la nostra storia, a contatto con una natura a tratti incontaminata che ora, più che mai, ha bisogno di tornare a dialogare con gli uomini.

“Da un terremoto non si può rinascere. Si può nascere o morire” aveva detto il vescovo di Ascoli, Mons. Giovanni D’Ercole, nei giorni successivi al sisma che un anno fa ha stravolto vite e paesaggi dell’Appennino centrale. E gli stessi paesaggi che vediamo e che ci stupiscono per la loro bellezza, era stato sottolineato, sono dovuti alla sequenza dei terremoti.

Prende spunto da questi messaggi e dalla necessità di riscrivere il futuro, partendo da basi diverse, il corso per guida naturalistica, gratuito per tutti i residenti nei comuni del cratere, promosso dal Laboratorio della Speranza, l’associazione presente anche ad Acquasanta, diretta da don Paolo Sabatini e nata con l’intento di ripartire dal territorio e dal lavoro per ricostruire economia e tessuto sociale delle zone colpite dal sisma.

Geologia delle Marche, botanica, zoologia, geografia turistica, narrazione del territorio, sentieristica, posizionamento satellitare e organizzazione di percorsi naturalistici sono alcune delle materie previste nel programma di studi che prenderà il via nelle prossime settimane. Iscrizioni aperte e gratuite per tutte le persone residenti nei comuni dei crateri. Possibilità di partecipare alle lezioni anche per i non residenti, con il versamento di un contributo.

Il corso si avvale della collaborazione di docenti e tutor specializzati dell'agenzia di formazione Wega che, oltre ad avere le competenze e le conoscenze necessarie per l’insegnamento delle materie richieste, si occupano da tempo di narrazione del territorio attraverso la scrittura di libri, la fotografia e l’arte.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-02-2018 alle 21:43 sul giornale del 13 febbraio 2018 - 263 letture

In questo articolo si parla di attualità

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aRC1