3BMETEO.COM: “Giorni della Merla, saranno davvero i più freddi dell’anno?”

2' di lettura 26/01/2018 - Edoardo Ferrara di 3bmeteo.com: “Inverno latitante in Italia, gennaio si chiuderà con condizioni in prevalenza anticiclonici ma soprattutto temperature ben oltre la media del periodo. Freddo solo nelle aree nebbiose”.

INVERNO LATITANTE IN ITALIA – “La nostra Penisola continua a sperimentare condizioni meteo-climatiche che di invernale hanno ben poco, con piogge spesso ‘risicate’ e temperature diffusamente superiori alla media del periodo” –spiega il meteorologo di 3bmeteo.com Edoardo Ferrara – “dopo un dicembre scoppiettante, gennaio infatti rimane caratterizzato da clima decisamente mite per il periodo, specie per quanto riguarda i valori diurni, con temperature più tipiche di ottobre-novembre. La neve non manca sulle Alpi, specie occidentali, ma solo a quote elevate, mentre molte regioni d’Italia restano ancora affette da deficit idrico”

DAL WEEKEND TORNA L’ANTICICLONE – “Passata questa modesta perturbazione, i cui effetti si manifestano essenzialmente solo al Nordovest, nel fine settimana torna l’alta pressione” – prosegue Ferrara di 3bmeteo.com – “sabato avremo tuttavia ancora della nuvolosità irregolare, con ultime piogge su Nordovest e Sardegna in esaurimento. Domenica più soleggiata salvo nebbie anche fitte o nubi basse in Valpadana”

GIORNI DELLA MERLA, LA TRADIZIONE NON SARA’ RISPETTATA – “Anche la prossima settimana sarà caratterizzata almeno nella prima parte da un mite anticiclone. La tradizione dei Giorni della Merla, che saranno il 29-30-31 gennaio e per la quale dovrebbero essere i più freddi dell’anno, non sarà dunque rispettata anzi.

Le temperature si manterranno ben oltre la media, con valori diurni in genere comprese tra 13°C e 16°C al Centrosud, se non punte superiori sulle Isole Maggiori; più freddo e umido al Nord nelle aree nebbiose con marcate inversioni termiche rispetto alla montagna. Sulle Alpi farà infatti caldo soprattutto in quota, con lo zero termico diurno sui 2500-3000m, dunque molto alto, e rischio valanghe spesso marcato” – concludono da 3bmeteo.com






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-01-2018 alle 12:48 sul giornale del 27 gennaio 2018 - 345 letture

In questo articolo si parla di attualità, meteo, 3bmeteo, previsioni meteo marche, previsioni del tempo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aQ46





logoEV