Grottammare: ecco un altro appuntamento della stagione 2017-2018 'STOP MOTION'

07/11/2017 - Viaggio a passo uno nell’opera della video-maker d'animazione Clizia Mauloni che presenterà le sue opere e dialogherà con il pubblico.

Procede con sagacia la 23a stagione dell’Associazione Culturale Blow Up di Grottammare, intitolata “Qualunque cosa pensi, Pensa il contrario”.

Giovedì 9 novembre presso la Sala Kursaal a Grottammare con inizio alle 21.15, si svolgerà una serata dedicata al cinema d'animazione e a Clizia Mauloni che lavora come video-maker di filmati di animazione a passo uno e che ci racconterà dei suoi lavori sia a livello professionale che in campo didattico, mostrandoci le sue opere e spiegandoci le modalità realizzative.

Nel suo lavoro l'autrice sambenedettese si è confrontata con le diverse tecniche di stop motion manuali, dalla
claymation alla cutout animation, collaborando in team di lavoro volti alla produzione di spot pubblicitari e video arte.

Si è confrontata con artisti visivi come Enzo Cucchi, artista della transavanguardia; con Luigi Ontani, esponente dei Nuovi-nuovi e con lo scrittore Ugo Cornia, per realizzare video che dialogassero con il loro immaginario. La sua formazione artistica le ha permesso di avvicinarsi a questa tecnica di ripresa che prevede abilità manuali diversificate e un approccio sensibile alle tematiche artistiche.

Il lavoro è ampio e prevede una prima fase dedicata all’ideazione, la progettazione e la stesura di uno storyboard; una fase centrale in cui vengono realizzati gli elementi e preparati i master delle scene e la fase finale di animazione sul set.

Parte del suo lavoro si svolge con i più piccoli, perché da alcuni anni conduce laboratori di animazione per i bambini dai 6 ai 13 anni. I bambini sono proiettati in un nuovo mondo, magico ai loro occhi, in cui gli oggetti si animano sullo schermo e prendono vita, un effetto suggestivo che rapisce anche gli occhi dell'adulto.

La tecnica della stop motion, o animazione a passo uno, è stata utilizzata per moltissimi film animati come The Nightmare before Christmas, La Sposa Cadavere, la serie animata del caro e vecchio Pingu e nel Carosello, con gli ormai mitici personaggi Carmencita e Caballero.

Non sempre ad essere animati sono disegni (come avviene per i cartoni animati) ma anche fotografie di oggetti, ritagli di carta, piccole sculture in plastilina spostate manualmente con una progressione millimetrica. Unendo i fotogrammi, si ottiene l’illusione ottica del movimento. Il lavoro è lungo e laborioso, basti pensare che un secondo di animazione è formato da 24 fotogrammi. La stop motion è un metodo che proprio a causa dei tempi di elaborazione necessari, è stato ormai quasi completamente sostituito dalla grafica computerizzata.

La serata si preannuncia divertente e interessante e quindi assolutamente da non mancare.

L’ingresso è gratuito con tessera-abbonamento alla Federazione Italiana Cineforum 2017-2018, rilasciata dall’Assocazione Blow Up al costo di 10 euro e che può essere sottoscritta velocemente all’ingresso. La tessera F.I.C. consentirà di partecipare liberamente a tutte le iniziative del ricco calendario della rassegna.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-11-2017 alle 21:48 sul giornale del 08 novembre 2017 - 352 letture

In questo articolo si parla di cultura, Associazione BlowUp

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aOIe