Sport: Samb, vittoria sofferta ma più che meritata quella dei rossoblu che battono la Feralpisalò per 3-2

10/09/2017 - I ragazzi di Moriero, pur soffrendo riescono a battere una Feralpoisalò mai doma. Gara giocata a viso aperto per tutti i 90 minuti da due squadre che non hanno lesinato energie in campo. Rete decisiva di Gelonese a due minuti dal termine

SAMBENEDETTESE (4-3-3): Aridità, Rapisarda, Conson, Patti, Tomi, Bacinovic © (69’ Gelonese), Bove, Di Cecco (61’ Vallocchia), Troianiello (69’ Di Massimo), Miracoli (70’ Sorrentino), Valente (63’ Esposito). A Disp.: Pegorin, Ceka, Gelonese, Mattia, Miceli, Di Pasquale, Candellori, Damonte. All.: Francesco Moriero

FERALPISALO’ (3-5-2): Caglioni, Alcibiade, Emerson, Ranellucci, Vitofrancesco (83’ Parodi), Staiti (61’ Magnino), Capodaglio, Dettori, Martin, Voltan (70’ Ferretti), Guerra (83’ Luche). A Disposizione : Ranellucci, Gamarra, Ferretti, Rausa, Boldini, Turano, Marchetti, Livieri. All. Michele Serena

ARBITRO : Giosuè Mauro D’Apice di Arezzo. Assistenti: Francesco Ciancaglini di Vasto e Luca Testi di Livorno.

MARCATORI : 6’ Miracoli su r. (S.), 11’ Martin (F.), 12’ Bove (S.), 54’ Guerra (F.), 88’ Gelonese (S.).

AMMONITI : 23’ Miracoli (S.), 50’ Alcibiade (F.), 63’ Emerson (F.), 68’ Magnino (F.).

ANGOLI : 1 a 3.

NOTE : Pomeriggio autunnale con cielo grigio, terreno di gioco in discrete condizioni nonostante la pioggia caduta per buona parte della giornata, temperatura che si aggira sui 19°C. Buon colpo d’occhio sugli spalti, spettatori quantificabili in circa 3.000 unità, abbonati 1900 ad oggi, presenti in curva sud 10 tifosi ospiti. Prima della gara è stato osservato un minuto di raccoglimento in memoria delle vittime dell’alluvione di Livorno. Minuti recuperati: nessuno nel 1° T., 4’ nel 2° T.

San Benedetto del Tronto – Dopo i 31 minuti di Fermo in cui sembravano spaesati, tra poco i ragazzi di mister Moriero avranno l’occasione di riscattare quell’infelice avvio di gara affrontando al Riviera la Feralpisalò, una compagine allestita per il salto di categoria e dunque un duro banco di prova per testare la forza di questa squadra, visto che quest’estate il presidente Fedeli ha acquistato giocatori che possono competere con compagini importanti e dire la loro per il risultato finale. Dopo la facile vittoria contro il Modena, i rossoblu vorranno confermarsi anche contro i lombardi nonostante la forza dell’avversario. Non sarà una gara facile dunque, in primis per la forza dei ragazzi di mister Serena, in secondo luogo perché i leoni del Garda, così vengono chiamati i lombardi, vorranno riscattare la sconfitta interna di domenica scorsa contro il Renate. Nei rivieraschi rispetto ai 31 minuti di Fermo, il tecnico Moriero effettua due soli cambi, uno forzato e cioè Valente che prende il posto di Esposito lungo la corsia offensiva di sinistra con quest’ultimo che ha accusato in settimana un problema muscolare e comunque siede in panchina, mentre a centrocampo Di Cecco sostituisce Vallocchia anche’esso si accomoda in panca, per il resto stessi di Fermo. Mentre in casa lombarda il tecnico Serena rispetto alla gara persa in casa con il Renate, effettua un solo cambio con Ferretti che si accomoda in panca sostituito da Voltan.

PRIMO TEMPO

Ore 18:30, si parte. Calcio d’inizio battuto dalla Feralpisalò che indossa casacca e pantaloncini bianchi con bordi verdi, mentre la Samb la consueta casacca rossoblu con pantaloncini blu, con quest’ultima che attacca da destra verso sinistra in questo primo tempo.

Dopo il fischio dell’arbitro che dà inizio alle ostilità, entrambe le squadre cercano senza tanti tatticismi la via della rete anche se la Feralpisalò mostra una certa aggressività.

2’: Un tiro dal limite dell’area di Vitofrancesco dopo un’azione corale dei lombardi, viene parato senza problemi da Aridità.

5’: Su azione di contropiede, rigore per la Samb, Valente entra in area si libera di Alcibiade ma questi lo strattona da tergo e l’attaccante rossoblu cade a terra, rigore ineccepibile che l’arbitro concede ai rossoblu.

6’: GOOOL, batte Miracoli, palla da una parte e portiere dall’altra, Samb dunque in vantaggio per 1-0.

Subita la rete la Feralpisalò si getta in avanti a pieno organico alla ricerca del pareggio mettendo di sovente in difficoltà la retroguardia rossoblu

7’: Scambio in area tra Staiti e Guerra, il tiro di quest’ultimo si spegne sull’esterno della rete.

10’: Un tiro di Guerra appena entrato in area dopo un’azione corale sviluppatasi sulla sinistra costringe Aridità a deviare la sfera in angolo.

11’: Pareggio della Feralpisalò, sugli sviluppi di un calcio d’angolo battuto da Capodaglio, la sfera arriva a Vitofrancesco che mette in mezzo un cross basso su cui su avventa Martin lasciato solo in area, questi non ha difficoltà a battere Aridità e a portare la sua squadra sull’1-1

La gara non ha un attimo di tregua con le due squadre che si affrontano a viso aperto senza tanti tatticismi cercando la via della rete.

12’: GOOOL, raddoppio della Samb con Bove che dal limite dell’area lascia partire un missile terra aria che incoccia sulla traversa ed entra direttamente in rete. Dunque Samb 1 – Feralpisalò1.

Subito il raddoppio la Feralpisalò si getta di nuovo in avanti mentre la Samb agisce di rimessa.

22’: Un gran tiro dal limite di Staiti costringe Aridità a spedire la sfera in angolo.

23’: Ammonito Miracoli.

25’: Grande intervento di Aridità su tiro a colpo sicuro di Voltan, Feralpisalò vicinissima al pareggio.

Alla mezz’ora il canovaccio è il solito, Feralpisalò che attacca a pieno organico alla ricerca del pareggio e Samb che agisce di rimessa, gran bella partita fino a momento.

39’: Su cross dalla sinistra di Guerra, Conson mette provvidenzialmente in angolo.

43’: Valente fugge sulla sinistra va sul fondo mette in mezzo un cross rasoterra per Troianiello che viene anticipato di un soffio da Emerson e l’azione sfuma.

Senza alcun recupero l’arbitro manda tutti negli spogliatoi con i rossoblu che vanno al riposo in vantaggio per 2-1. E’ stato un gran primo tempo giocato a ritmi elevati, con le due squadre che hanno giocato a viso aperto senza nessun tatticismo. Una Samb che non ha avuto nessun timore reverenziale contro una squadra, la Feralpisalò, allestita per il salto di categoria. Lombardi vicinissimi al pareggio in più di una occasione, mentre la Samb di rimessa ha messo a più riprese in ambasce la difesa ospite segnando anche due reti.

SECONDO TEMPO

Si riparte per il secondo tempo con la Samb che attacca da sinistra verso destra e senza nessun cambio da parte delle due squadre.

Il secondo tempo inizia con la Feralpi che si getta subito in avanti alla ricerca del pareggio e la Samb di conseguenza che agisce di rimessa.

46’: Un proiettile dal limite dell’area di Martin sfiora la traversa.

48’: Dettori fugge sulla destra, si accentra servendo un invitante pallone sulla corsia opposta a Staiti che tira di prima intenzione, grande intervento di Aridità.

50’: Ammonito Alcibiade della Feralpi

54’: Pareggio meritato della Ferlapi, Martin fugge sulla sinistra mette un cross basso che Guerra sul secondo palo non ha difficoltà a mettere in rete per il pareggio della Feralpi. Dunque Samb 2 – Feralpisalò 2.

Dopo la rete subita mister Moriero manda a scaldare alcuni componenti della panchina, nello specifico Esposito e Vallocchia.

60’: Un gran tiro dai 25 metri di Ferretti costringe Aridità a distendersi in tuffo e deviare la sfera, Patti evita il calcio d’angolo.

61’: Esce Di Cecco per far posto a Vallocchia.

61’: Esce Staiti per far posto a Magnino.

62’: Troianiello si divora letteralmente un goal dopo essere fuggito in contropiede sulla destra, si accentra entra in rea ma tutto solo davanti a Caglioni si sbilancia e tira malamente fuori.

63’: Ammonito Emerson.

63’: Esce Valente per far posto a Esposito.

Subita la rete mister Moriero mette in campo un centrocampista con spiccate doti offensive e cioè Vallocchia, inserendo nel contempo anche Esposito per lo stanco Valente, Samb dunque a trazione anteriore.

68’: Ammonito Magnino

69’: Esce Troianiello per far posto a Di Massimo.

69’: Esce Bacinovic per far posto a Gelonese.

70’: Esce Miracoli per far posto a Sorrentino.

70’: Esce Voltan per far posto a Ferretti.

Con il passare dei minuti la Samb cresce spostando il suo baricentro di parecchi metri avanti costringendo la Feralpi di conseguenza ad arretrare. Ora i ruoli si sono invertiti, alla mezz’ora della ripresa Samb avanti tutta alla ricerca del vantaggio e Feralpi che agisce di rimessa, nonostante i cambi effettuati dal tecnico Moriero, la stanchezza si fa sentire sulle gambe dei rossoblu.

37’: Un errato disimpegno di Aridità consegna la sfera a Guerra che la serve Ferretti, il tiro di quest’ultimo costringe lo stesso Aridità a distendersi in tuffo per evitare la rete.

83’: Esce Vitofrancesco per far posto a Parodi.

83’: Esce Guerra per far posto a Luche.

85’: Il tiro dal limite della’ area di Esposito viene parato a terra da Caglioni.

Ma nonostante la stanchezza i rossoblu continuano ad attaccare con la Feralpi che, paga del pari ottenuto, cerca di addormentare la partita.

43: GOOOL, Di Massimo fugge sulla destra e serve Sorrentino che a sua volta “apparecchia” per Esposito, ma la sfera la cattura Gelonese dopo un’azione insistita riesce a trafiggere Caglioni e a portare in vantaggio i rossoblu. A due minuti dal termine: Samb 3 – Feralpisalò 2. Esplode il Riviera.

Subito il terzo goal la Feralpi si getta in avanti alla ricerca disperata del pareggio con la Samb che agisce di rimessa e che riesce fino al triplice fischio finale dell’arbitro a portare in porto un risultato preziosissimo contro una squadra, la Feralpisalò, allestita per vincere il torneo.

Dopo quattro minuti di recupero termina la gara con i rossoblu che vanno sotto la curva Massimo Cioffi a ricevere i meritati applausi dei propri tifosi per i tre punti conquistati. Una vittoria sofferta quella dei rossoblu contro una corazzata del campionato, ma anche meritata per aver creduto fino all’ultimo di potercela fare.

Alla Feralpisalò, se da una parte va l’onore delle armi per aver per ben due volte riacciuffato il risultato ed aver giocato a viso aperto sin dalle prime battute di gioco, dall’altra va anche il demerito di aver creduto che, dopo aver ottenuto il pari, di portare a casa il risultato positivo.


di Marco De Berardinis
redazione@viveresanbenedetto.it




Questo è un articolo pubblicato il 10-09-2017 alle 21:24 sul giornale del 11 settembre 2017 - 365 letture

In questo articolo si parla di sport, sambenedettese calcio, noi samb, articolo, Marco De Bernardinis

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è http://vivere.biz/aMSG