Festival di Fàvolà. "Pinocchio. Storia di un burattino e di un terremoto"

2' di lettura 01/08/2017 - Grande attesa per il Festival di FàVolà nelle località terremotate di Amatrice, dove l’evento si svolgerà dal 26 al 29 agosto, di Arquata del Tronto dal 2 al 4 settembre e di Norcia dall’8 all’11 settembre.

Le associazioni culturali organizzatrici, “I Luoghi della Scrittura” e “La Meraviglia” sono pronte per andare a proporre la fiaba di Pinocchio ai bambini di tutte le età che vorranno visitare la ricchissima mostra “Pinocchio. Storia di un burattino e di un terremoto” e partecipare ai numerosi intrattenimenti quotidiani a tema.

Ci sarà spazio anche per la solidarietà con “Favol’Arte” dove sono giunti numerosi dipinti e maioliche donati da artisti provenienti da tutta Italia con l’idea di realizzare, attraverso le migliori offerte che perverranno, un fondo che consenta agli organizzatori di portare nelle scuole ospiti e laboratori nel campo della cultura, dell’arte e della musica in modo da accompagnare i bambini in un percorso ludico e culturale che non si esaurisca con il Festival di FàVolà.

Una kermesse impegnativa e articolata che vedrà la partecipazione di molteplici associazioni culturali e di professionisti che hanno messo a disposizione le loro competenze nel campo dello spettacolo, dell’intrattenimento, della musica e dell’arte.

Un festival gioioso, completamente gratuito dove ai bambini sarà donato un particolare libro di giochi enigmistici appositamente realizzato sul tema di Pinocchio; inoltre, saranno disponibili premi per tutti i bimbi che realizzeranno un disegno sulla fiaba.

Tutto ciò è stato possibile grazie alla generosità di chi ha raccolto fondi per finanziare l’impresa: la “Consulta del Volontariato” del Comune di Fucecchio (FI), il “CRAL” della BCC di Roma, l’Azienda Agricola “Casale del Giglio” di Latina, la “Pro Loco” di Amatrice, l’associazione “Laga Insieme”, l’associazione “Solidarietà Cajana” di Cabbia di Montereale, il “Rotary Club” di San Benedetto del Tronto e tutte le realtà che si sono prodigate per reperire materiale di utilità per la realizzazione del festival.

Un grande e ambizioso progetto, giunto alla sua 8a edizione, contrassegnato dal prezioso patrocinio del “MIBACT”, da quello delle Regioni Lazio, Marche, Umbria e dei rispettivi comuni ospitanti, dall’Unicef e dalla “Fondazione Nazionale Collodi”. “Stanno arrivando richieste di informazioni da tutta Italia per partecipare ai tre eventi - ci spiega la coordinatrice Cinzia Carboni - sono famiglie con bambini che vogliono soggiornare sul posto per l’intero festival. È proprio ciò che speravamo: una bella manifestazione per i bambini del posto che però si allarghi all’interesse turistico, quanto mai vitale per il presente e il futuro di queste popolazioni.”

È possibile seguire la progressione del “Festival di Fàvolà" sulla pagina Facebook “festival di fàvolà” e sul sito www.iluoghidellascrittura.it .






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 01-08-2017 alle 23:31 sul giornale del 02 agosto 2017 - 1060 letture

In questo articolo si parla di spettacoli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aLOR





logoEV