Molte le presenze per la mostra "Uomo in mare" alla Palazzina Azzurra

22/07/2017 - Organizzata dal Comune di S. Benedetto del Tronto - Assessorato alla cultura e dall'Associazione culturale Giovane Europa, a cura di Carlo Bachetti, con il comitato di studi composto da Stefano Papetti (presidente), Maria Gabriella Mazzocchi, Maria Brandozzi e Laura Castelli, con la partecipazione della Regione Marche e con il patrocinio della Provincia di Ascoli Piceno.

Il percorso espositivo si snoda declinando il rapporto tra uomo e mare nelle sue più affascinanti implicazioni.

Attraverso lo sguardo illuminato di grandi artisti del Novecento, tra cui De Pisis, Licini, Pericoli, Warhol, capaci di intuire meglio di chiunque altro il mistero insondabile del mare e di tradurlo in gesto lirico, una moltitudine di sentimenti e di domande fondamentali emergono , come se lo specchio dell’acqua fosse quello dell’animo umano.

Scorrendo capolavori di pittori del calibro di De Chirico, Conforti, Carrà, Pazienza, Fazzini o De Dominicis il visitatore è invitato a riflettere su temi cruciali e ineludibili. Il mare, complice dell’irrequietezza dell’uomo, è una perenne sfida a superare se stesso e le proprie paure.

Mare che unisce i paesi che separa, mare come orizzonte o cielo in terra, ma anche mare come paura dell’ignoto e immagine di quell’infinito che attira da sempre il pensiero, sfidando l’intelligenza a superare le proprie colonne d’Ercole.

Mare come desiderio di comunione con la natura, scenario privilegiato per seguire il transito del sole e il volgere delle stagioni; istinto a prendere il largo in cerca di nuovi approdi, incontri e paesaggi. Il mare è orizzonte, linea dell'infinito, fonte di immaginazione e di ispirazione.

L’immaginario di grandi artisti trasformerà dunque la Palazzina Azzurra nel punto di partenza di un viaggio al termine del quale scoprire che “il più bello dei mari è quello che non navigammo”.

La mostra "Uomo in mare" inaugura un progetto triennale che prevede altre due mostre: nel 2018 sarà la volta di "Abbronzatissima", mostra sul costume e la moda mare, mentre nel 2019 "Scostumata" affronterà il tema del nudo, in particolare in ambito balneare.

La mostra sarà visitabile dal 16 luglio al 22 ottobre.

Ingresso libero







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-07-2017 alle 23:48 sul giornale del 24 luglio 2017 - 1279 letture

In questo articolo si parla di cultura

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aLuM





logoEV