Monteprandone: il festival letterario si terrà dal 3 al 18 luglio in luoghi suggestivi del territorio

18/06/2017 - E' stato presentato presso il Residence Borgo da Mare di Monteprandone il programma di Piceno d'Autore, festival letterario che da otto anni propone al pubblico temi contemporanei di interesse culturale e sociale, attraverso incontri con gli autori. Oltre al Sindaco Stefano Stracci erano presenti i rappresentanti dell'associazione "I Luoghi della Scrittura" il presidente Mimmo Minuto, il segretario Silvio Venieri e la consigliera Mimma Tranquilli.

Con una veste rinnovata e anche una location nuova, Piceno d'Autore si terrà in diversi e suggestivi luoghi di Monteprandone dal 3 al 18 luglio 2017. L'evento è organizzato dal Comune di Monteprandone e dall'associazione "I Luoghi della Scrittura" e gode del patrocinio della Regione Marche, dell'Unione Camere Penali Italiane, dell'Associazione nazionale forense picena e della camera penale "Ugo Palermi" di Ascoli Piceno.

La serie di incontri previsti per questa edizione del festival sarà incentrata sul tema immenso ed eterno della giustizia: "La giustizia in nome del popolo. Dialoghi su diritti e democrazia". Si partirà lunedì 3 luglio in Parco della Conoscenza a Centobuchi con Massimo Cacciari, con una prolusione su “La giustizia in nome del popolo”. Coordina Silvio Venieri. Il 4 luglio sarà la volta di Gherardo Colombo “La tua giustizia non è la mia.

Dialogo tra due magistrati in perenne disaccordo”. Coordina Aldo Manfredi. L'incontro è previsto in Piazza San Giacomo nel centro storico di Monteprandone. Sempre nel centro storico arriveranno il costituzionalista Sabino Cassese il 10 luglio con “La democrazia e i suoi limiti” Coordina Francesco Petrelli, l'11 luglio Raffaele Guariniello con “La giustizia non è un sogno”, coordina Ettore Picardi e l'12 luglio il prof. Aldo Schiavone con “Ius. L’invenzione del diritto in Occidente”, coordina Maria Rita Bartolomei.

Gli ultimi tre appuntamenti si terranno il 16, 17  e 18 luglio, tutti a Villa Nicolai a Centobuchi. Il 16 ci sarà l'assegnazione del  “Premio Nazionale all’Editor” 2017 a Maria Grazia Mazzitelli, direttrice editoriale della Salani Editore. Sarà presente Bruno Tognolini, autore di “Il giardino dei musi eterni”, coordina Italo Moscati. Il 17 invece verrà assegnato il “Premio Giovane Promessa della Letteratura Italiana” 2017 a Elisa Luvarà, autrice di “Un albero al contrario”, coordinano le insegnanti Adelia Micozzi e Sonia Loffreda. Il 18 luglio infine verrà assegnato il “Riconoscimento alla Casa Editrice” 2017 alla Giunti Editore con l’intervento di Alida Daniele, editor della narrativa italiana e straniera della Giunti Editore. Sarà presente la scrittrice Silvia Ballestra, autrice di “Vicini alla terra”.

"Rinnovato sia nell'offerta culturale, sia nei luoghi - ha dichiarato il sindaco Stefano Stracci - il festival sarà caratterizzato da un nuovo format, con degustazione di eccellenze del territorio e intrattenimento di musica dal vivo, curate rispettivamente dai ristoratori del luogo e dalle nostre associazioni musicali, che faranno da cornice all'intervento degli autorevoli ospiti. Con questa iniziativa vogliamo cogliere diversi obiettivi: offrire ai nostri concittadini un momento di riflessione su temi di estrema importanza ma anche arricchire l'offerta del territorio a beneficio dei potenziali turisti.

L’alto valore culturale dell’evento, riconosciuto anche dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, ci ha permesso di inserire il progetto nell'Art Bonus un sistema di incentivi fiscali in favore di privati, enti o società che decidono di fare mecenatismo cioè di effettuare erogazioni liberali in denaro a sostegno della cultura e dello spettacolo".





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-06-2017 alle 23:20 sul giornale del 19 giugno 2017 - 426 letture

In questo articolo si parla di attualità

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è http://vivere.biz/aKr4