Ecco “PINOCCHIO, la storia di un burattino e di un terremoto”

14/06/2017 - Una grande mostra nel ricordo del Maestro Jacovitti.

Edizione straordinaria, quest’anno, tutta dedicata alla Favola di Pinocchio, del “Festival di FàVolà”, la kermesse internazionale sulla Letteratura per Ragazzi che abbandona l’ambientazione ormai storica della Riviera delle Palme, per essere ospitata nei paesi più colpiti dal recente terremoto, nelle seguenti date: Amatrice (26-29 agosto), Arquata del Tronto (2-5 settembre), Norcia (9-11 settembre).

Protagonisti assoluti della kermesse che vedrà il rincorrersi di numerosi eventi, mostre e curiosità, saranno i 13 pannelli in legno, opera dello stimato artista abruzzese Giancarlo Bucci che è riuscito, con grande pathos, a riprodurre e personalizzare le illustrazioni del fumettista più amato d’Italia: il Maestro Franco Benito Jacovitti che, appassionato dalla favola per eccellenza, aveva nel 1943, espresso il proprio grande tributo alla storia del burattino meraviglioso, concedendo, attraverso le sue celebri illustrazioni,  una personale visione della storia. 

Sarà inoltre possibile sfogliare, all’interno dello spazio a lui dedicato, la copia anastatica della prima rarissima e introvabile edizione del libro edito all’epoca dalla Casa Editrice “La Scuola”, che contiene le sue illustrazioni originali e preziosissime; ad accompagnarci in questa speciale avventura, la figlia Silvia che ripercorrerà, a vent’anni dalla sua scomparsa, le tappe della straordinaria carriera del padre, una personalità artistica assolutamente originale e umanamente sorprendente. Sarà, inoltre, proiettato un video dove si potrà rivederlo in tratti essenziali e salienti della sua quotidianità.

     -  È incredibile! -  dalle parole dell’artista abruzzese Giancarlo Bucci – quanti particolari emergano dalle ambientazioni che contornano i protagonisti e di quale fantasia! - riferendosi alle illustrazioni originali del Maestro Jacovitti.

“Per un artista, gli occhi sono l’espressione dell’anima e i suoi personaggi riescono, solo con pochi spostamenti di pupilla, a esprimere un mondo di emozioni. Solo un genio può riuscire in tanto!”  – queste le affermazioni entusiastiche di Giancarlo Bucci, impressionato, man mano che riproduceva i disegni del maestro.

Una mostra di altissimo livello quindi, che insieme ai quadri di “FAVOL’ARTE”, libri, fumetti, giochi, filatelia internazionale, marionette e burattini, renderà davvero unica un’edizione già di per sé straordinaria.

Tutte le evoluzioni e le anteprime del Festival sono disponibili sulla pagina Facebook  “Festival di Fàvolà”.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 14-06-2017 alle 09:04 sul giornale del 15 giugno 2017 - 667 letture

In questo articolo si parla di attualità

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è http://vivere.biz/aKjM