Sport: Samb, presentato nel pomeriggio di oggi, il nuovo tecnico per la prossima stagione, si tratta di Francesco Moriero

3' di lettura 31/05/2017 - Il tecnico leccese ha vinto la concorrenza di Giuseppe Magi, che fino a ieri era il più accreditato ad occupare la panchina rossoblu, ha firmato un contratto annuale

Nella giornata odierna, mercoledi 31 maggio, la Sambenedettese calcio comunica, attraverso il proprio sito ufficiale, l’ingaggio del nuovo allenatore della prima squadra per la stagione sportiva 2017-2018 al posto di Stefano Sanderra, si tratta del tecnico leccese Francesco Moriero. Questo il comunicato ufficiale della società.

La S.S. Sambenedettese e' lieta di comunicare di aver affidato la panchina per la s.s. 2017-18 al tecnico Francesco Moriero.

Dopo una brillante carriera da calciatore, nella stagione 2006-2007 mister Moriero esordisce come allenatore con l'Africa Sports.

Sulla panchina del Crotone, Lega Pro Prima Divisione, il 21 giugno 2009 ottiene la promozione in Serie B.

Di seguito le panchine affidate al tecnico: 2006-2007 Africa Sports, 2007-2008 Lanciano (Serie C), 2008-2009 Crotone (Lega Pro Prima Divisione), 2009-2010 Frosinone (Lega Pro Prima Divisione), 2010-2011 Grosseto (Serie B), 2011-2012 Lugano (Serie B), 2012-2013 Grosseto, 2013 Lecce, 2014 Catanzaro, 2016 Catania.

L'allenatore di origine leccese, classe 1969, è stato presentato alla stampa nel tardo pomeriggio di oggi presso la sala stampa Sabatino D'Angelo dello stadio Riviera delle Palme dall'AD Andrea Fedeli.

Dunque il tecnico leccese, ex ala di qualità di Lecce, Cagliari, Roma ed Inter tra le altre, ha vinto la concorrenza di Giuseppe Magi che fino a ieri, era il più accreditato ad accomodarsi sulla panchina rossoblu. Queste le prime parole del neo tecnico rossoblu.

Sono veramente emozionato dice il tecnico pugliese che questa mattina ha firmato il contratto che lo lega alla Samb per la prossima stagione agonistica.

Numerosi i tifosi presenti al Riviera delle Palme per la sua presentazione ufficiale.

E ne è uscito fuori un uomo umile, nonostante il glorioso passato calcistico e la buona carriera da tecnico che, soprattutto, ha tanta voglia di rimettersi in gioco con il club rossoblù.

Ringrazio, aggiunge Moriero, Andrea Fedeli che nell’incontro di stamane mi ha trasmesso un incredibile entusiasmo ma anche il presidente Franco Fedeli ed il diesse Francesco Panfili.

Ho conosciuto persone importanti con una cultura calcistica incredibile ma soprattutto di una serietà che si fa fatica a trovare oggi nel mondo del calcio.

Ed anche io ho tanta voglia di fare bene per la società e per la squadra.

Mi sono messo in discussione senza paura e spero di dare a questa piazza le giuste soddisfazioni. San Benedetto del Tronto ha una storia importante, ci ho giocato contro e la cosa che mi ha maggiormente impressionato è stata la tifoseria.

Anche io sono passionale e darò il massimo, sempre in buona fede. Per me è un giorno importante perché approdo alla Samb, un top club in Lega Pro.

“Lo ripeto, sono in un top club.

La carriera di un allenatore, a volte, è determinata da alcune situazioni ed in altri casi si fanno le scelte per passione.

E’ stato un anno particolare, dopo avere raggiunto nella passata stagione la salvezza con il Catania, quest’anno mi sono guardato intorno non trovando situazioni che mi piacevano e quindi sono rimasto fermo.

Oggi ho l’opportunità di partire dall’ inizio ed il mio compito è quello di regalare soddisfazioni alla società ed alla tifoseria. Ci metterò il massimo impegno.


di Marco De Berardinis
redazione@viveresanbenedetto.it





Questo è un articolo pubblicato il 31-05-2017 alle 19:34 sul giornale del 01 giugno 2017 - 803 letture

In questo articolo si parla di sport, sambenedettese calcio, noi samb, articolo, Marco De Bernardinis

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aJW6





logoEV