Festival CIak Junior, consegnati altri premi ai film italiani nel corso della premiazione internazionale

3' di lettura 29/05/2017 - Il cortometraggio realizzato da una classe della scuola media “Curzi” di San Benedetto del Tronto ha conquistato ancora un riconoscimento prestigioso, assegnato dall’Ufficio regionale UNESCO per la Scienza e la Cultura, con sede a Venezia.

Jesolo premia Italia e Cina al Festival Internazionale Ciak Junior: sono infatti la delegazione del paese ospitante, e quella che arriva dal paese più lontano fra i partecipanti all’edizione 2017 del Festival, a conquistare il maggior numero di statuette. Il titolo di Miglior Film di Ciak Junior 2017 va infatti alla Cina che presenta il cortometraggio “The Cake”, che racconta un emozionante rapporto tra padre e figlia fatto di riconoscenza e ricerca della felicità, nonostante una condizione economica a dir poco precaria.

La giovane interprete del film cinese conquista ex-aequo anche il premio per la Miglior Interpretazione insieme a Chiara, studentessa di scuola media di Sermide-MN, che in questo modo ha fatto la doppietta. Anche nella selezione italiana del Festival Chiara ha infatti conquistato il premio come miglior attrice per la sua performance nel film “Un giorno senza”, film che ha vinto come Miglior Cortometraggio italiano e ha rappresentato dunque il nostro paese nella selezione internazionale.

“Abbiamo realizzato il nostro film La torta in soli 3 giorni – così esordisce la giovane Zhaoyi dopo aver ritirato la statutetta – cominciando a lavorare alle 5 del mattino e terminando a mezzanotte. Ne è valsa la pena, però, perché grazie a questo siamo riusciti a partecipare a questo fantastico Festival”. Con questo proclama che sottolinea come la tendenza sia, indiscutibilmente, quella di fare le cose al meglio, profondendo il massimo dell’impegno, Zhaoyi è scesa dal palco portando con sé una delle tante statuette (ben quattro) vinte con il breve film prodotto da Wuhan TV Station.

Al film degli studenti di Sermide “Un giorno senza” – riflessione su come sia possibile liberarsi dalla schiavitù della iperconnessione – è andato anche il “Premio Anna Kiss – Spirito di Ciak Junior”, che riconosce come il problema dell’esposizione ai social sia sempre più attuale a livello internazionale.

L’importante riconoscimento dell’Ufficio Regionale UNESCO per la Scienza e la Cultura è stato assegnato al cortometraggio “Biciclette e bulloni”, realizzato a San Benedetto del Tronto. Particolarmente significativa la motivazione, che ha paragonato il lavoro fatto dai ragazzi all’azione di Mahatma Gandhi. Come il grande statista ha personificato la resistenza passiva, così i giovanissimi autori del cortometraggio hanno mostrato come anche il bullismo possa essere fermato “grazie a un atteggiamento di serena resilienza”.

Il cortometraggio degli studenti sardi, “Mio nonno, uno degli ultimi maestri d’ascia”, si porta a casa anche la Medaglia del Presidente della Repubblica, con la seguente motivazione “…agli studenti di Sant’Antioco per la loro capacità di aver colto l’indispensabile lavoro degli artigiani, che con le loro botteghe sono in grado di trasmettere, giorno dopo giorno, un messaggio culturale. Oggi è nostro compito valorizzare e difendere questo patrimonio che – come nel Medio Evo – vede le botteghe artigiane spesso diventare fucina di arte e innovazione nella nostra nazione. I ragazzi di Sant’Antioco lo fanno con garbo, sensibilità e intelligenza, utilizzando i nuovi media a tutela dell’antico”.

CIAK JUNIOR SU CANALE 5

Il programma ideato e condotto da Sergio e Francesco Manfio andrà in onda sulla rete ammiraglia Mediaset a partire dal prossimo 11 giugno alle ore 11 circa, per tre domenica consecutive. La quarta puntata, dedicata al Festival Internazionale Ciak Junior da Jesolo Lido sarà trasmessa domenica 2 luglio.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 29-05-2017 alle 20:06 sul giornale del 30 maggio 2017 - 466 letture

In questo articolo si parla di attualità, Alessia Rossi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aJRU





logoEV