Tricomedit: come avere i capelli sani con l'alimentazione

12/05/2017 - Una sana ed equilibrata alimentazione è fondamentale per il nostro organismo ed importante sapere che i capelli sono considerati le sentinelle della nostra salute. Il loro stato ci rivela il corretto apporto di aminoacidi essenziali che introduciamo attraverso l’alimentazione. Questi ed altri elementi compongono la cheratina, che è l’elemento principale della struttura del capello.

La cheratina conferisce robustezza e corposità al capello e quando vengono a mancare gli elementi essenziali il capello potrebbe risultare indebolito e fragile, con tendenza alla formazione di doppie punte. Diete drastiche invece potrebbero provocare diradamento o caduta.

Ogni giorno dovremmo controllare la nostra dieta intesa come alimentazione e assicurarci che sia a base di alimenti ricchi di Vitamine A, ottima per contrastare l’invecchiamento della pelle, Vitamine del Gruppo B responsabili della ricrescita dei capelli, Proteine per il benessere del bulbo pilifero ed Oligoelementi per la produzione dei pigmenti e la prevenzione della canizie.

Tra gli alimenti più consigliati troviamo sicuramente frutta e verdura a foglia verde, carni rosse con moderazione, carni bianche, pesce, crostacei, frutta secca e legumi. In generale è sempre bene avere un’alimentazione molto varia e a base di cibi non raffinati, e bere almeno 2 litri di acqua al giorno.

Proteggere i nostri capelli dai possibili danni provocati dal sole e dalla salsedine è possibile, mangiando ad esempio carote crude, spinaci e bietole appena scottate, peperoni rossi sempre crudi. La frutta può essere di tutti i colori, avocado, ciliegie, frutti di bosco, fragole e prugne.

Le recenti ricerche in questo settore ci rivelano Il cioccolato come fonte di proteine e minerali importantissime per il microcircolo che irrora tra l’altro anche il cuocio capelluto. Gli studi ci forniscono dati rilevanti anche sui benefici del peperoncino in quanto vaso-dilatatore che stimola i vasi sanguigni e quindi i bulbi piliferi.

Nel caso di carenza vitaminica, all’interno del protocollo di cura consigliato dagli esperti Tricomedit, troviamo integratori alimentari con materie prime biologiche, a base di estratti naturali, formulati per garantire il giusto apporto di nutrienti importanti, e approvati dal Ministero della Salute. Ogni integratore volge una funzione fondamentale all’interno del ciclo del follicolo. Ad Esempio il Tricoalpha, grazie alla serenoa repens combinata con l’estratto titolato di radice di ortica ha un’azione antinfiammatoria e antiandrogena. Il Tricooxy invece è un integratore a base di ferro la cui carenza provoca una perdita di capelli. Il Tricoanagen e’ un integratore molto completo, tra le sue componenti troviamo il selenio, minerale che aiuta a conservare l’elasticita’ dei tessuti, protegge dalla radiazioni dei raggi solari contrastando il processo di invecchiamento e dei radicali liberi.







Questo è un MESSAGGIO PUBBLICITARIO - ARTICOLO A PAGAMENTO pubblicato il 12-05-2017 alle 23:59 sul giornale del 15 maggio 2017 - 1692 letture

In questo articolo si parla di attualità, pubbliredazionale, capelli, tricomedit

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aJhC

Leggi gli altri articoli della rubrica pubbliredazionale