Sport: Samb, con una prova magistrale, i rossoblu battono per 2-3 il Gubbio e passano alla fase successiva dei play off

4' di lettura 13/05/2017 - Con un pò di sofferenza sul finale di gara, una doppietta di Mancuso, al suo 24° sigillo stagionale, ed un goal di Agodirin, i ragazzi di Sanderra espugnano il Barbetti di Gubbio e passano alla fase successiva dei play off dove incontreranno il Lecce in un doppio confronto.

Con una prova di carattere e sostanza anche se con un po’ di sofferenza nel finale di gara, i rossoblu adriatici riescono ad espugnare il Barbetti di Gubbio (2-3) e a passare alla fase successiva dei play off.

Parte subito forte la Samb con un approccio alla gara oserei dire perfetto, tant’è che dopo appena sei minuti passa in vantaggio con Agodirin, manco a dirlo il cross in area è del bomber Mancuso dalla fascia destra, con Sorrentino che viene disturbato da un difensore, ma alle sue spalle spunta Agodirin che lascia partire un tiro che non dà scampo a Volpe, per il vantaggio Samb.

Il Gubbio si butta in avanti a testa bassa alla ricerca del pareggio, ma è la Samb, in azione di contropiede a raddoppiare, seppur su calcio di rigore, il solito Mancuso fugge sulla destra, entra in area ma il portiere Volpe lo stende, il rigore è evidente, si incarica dell’esecuzione lo stesso Mancuso che realizza la sua 24° rete stagionale con un tiro angolato a mezza altezza alla sinistra di Volpe.

Nel giro di pochi minuti, i rivieraschi perdono due uomini per infortunio, prima esce Grillo, sostituito da N’Tow, poi Aridità, sostituito da Pegorin.

Nonostante il doppio passivo il Gubbio non demorde e si ributta in avanti attaccando all’arma bianca, mentre i rossoblu soffrono tantissimo, a testimonia di ciò, sono anche le due reti annullate agli eugubini, soprattutto la seconda molto contestata dagli umbri.

Nelle fasi finali di tempo, complice anche un po’ di stanchezza, gli umbri calano mentre i rossoblu adriatici agiscono di rimessa e dando anche un po’ di respiro alla retroguardia rivierasca, si arriva dunque al riposo con i ragazzi di mister Sanderra in vantaggio per 2-0.

Nella ripresa i ritmi della gara sono un po’ blandi, anche se il Gubbio ha in mano il pallino del gioco, ma sono i rossoblu adriatici a cavallo del ventesimo minuto ad andare vicinissimi alla terza segnatura per tre volte, prima con Mancuso, Volpe si salva con i piedi, poi Agodirin che colpisce la traversa, infine con Sorrentino, su cross dell’onnipresente Mancuso, ma l’ex Marini anticipa di un soffio il centravanti rivierasco.

Dopo le occasioni da rete dei rivieraschi, il Gubbio si scuoter e torna a macinar gioco e a mettere paura ai rivieraschi con due occasioni create rispettivamente da Lunetta e Ferretti, ma alla mezz’ora arriva il terzo goal rivierasco ad opera, manco a dirlo, del bomber Mancuso che con un’azione caparbia infila per la terza volta la porta di Volpe.

A questo punto gli eugubini, a dieci minuti dal termine dell’incontro, come se morsi da una tarantola, si riversano nella trequarti rivierasca con la forza della disperazione riuscendo a segnare ben due reti, rispettivamente con Casiraghi dopo un batti e ribatti in area e Rinaldi di testa sugli sviluppi di un angolo.

Neanche il tempo di mettere la palla al centro che l’arbitro fischia la fine delle ostilità. Con un po’ di sofferenza nel finale di gara, i rivieraschi riescono a battere gli eugubini e a passare alla fase successiva dei play off, dove incontreranno in una doppia sfida il Lecce, con gara di andata al Riviera che si disputerà domenica prossima.

Questo il tabellino della gara Gubbio – Sambenedettese.

GUBBIO (3-5-2): Volpe, Marini ©, Burzigotti (76’ Rinaldi), Piccinni, Kalombo (49’ Candellone), Giacomarro, Romano, Conti (68’ Lunetta), Zanghi, Ferretti, Casiraghi. Diop. A Disp.: Zandrini, Stefanelli, Petti, Croce, Ferri Marini, Monti, Marghi, Bergamini, Otin Lafuente. All.: Giuseppe Magi

SAMBENEDETTESE (4-3-3): Aridtà (29’ Pegorin), Rapisarda, Radi, Di Pasquale, Grillo (16’ N’Tow), Vallocchia, Bacinovic, Lulli, Mancuso ©, Sorrentino, Agodirin (76 Sabatino). A Disp.: Di Filippo, Bernardo, Pezzotti, Di Massimo, Candellori, Ferrara, Mattia, Mori, Morelli. All.: Stefano Sanderra

ARBITRO: Pierantonio Perotti di Legnano (Assistenti: Fabbro/Diomaiuta). Quarto uomo: Fiorini di Frosinone

MARCATORI: 7’ Agodirin (S.), 21’ su r. e 75’ Mancuso (S.), 86’ Casiraghi (G.), 91’ Rinaldi (G.)

AMMONITI: 8′ Casiraghi (G.), 2′ Lulli (S.), 31’ Di Pasquale (S.), 75’ Piccinni (G.)

ANGOLI: 6 - 4

NOTE: Giornata soleggiata con clima quasi estivo, temperatura di 23° circa, terreno di gioco in buone condizioni. Spettatori 2500 circa. Presenti 900 tifosi rossoblu. Minuti recuperati: 1° T. 4’ – 2° T. 2’.


di Marco De Berardinis
redazione@viveresanbenedetto.it





Questo è un articolo pubblicato il 13-05-2017 alle 18:30 sul giornale del 15 maggio 2017 - 739 letture

In questo articolo si parla di sport, sambenedettese calcio, noi samb, articolo, Marco De Bernardinis

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aJjm





logoEV