Terremoto: la classificazione di rischio della Riviera e del Piceno

2' di lettura 07/02/2017 - Mai come in questi mesi il terremoto ha interessato il nostro territorio. Tra i cittadini si è presa coscienza della vulnerabilità ma anche dell’impotenza di fronte alla forza distruttiva del sisma.

In questi mesi tanti hanno voluto saperne di più sulle zone più rischiose. Ecco alcuni dati tratti dalla Classificazione Sismica nazionale indicate indicata nell'Ordinanza del Presidente del Consiglio dei Ministri n. 3274/2003, aggiornate con la Delibera della Giunta Regionale delle Marche n. 1046 del 29.07.2003.

La classificazione ha introdotto normative tecniche specifiche per le costruzioni di edifici, ponti ed altre opere in aree geografiche caratterizzate dal medesimo rischio sismico. Le zone sismiche che suddividono il territorio sono 4.

La pericolosità aumenta man mano che diminuisce il valore. Vediamo ciò che riguarda San Benedetto e il territorio circostante. La Riviera si trova in una zona sismica numero 3 su 4, della classificazione sismica nazionale. Secondo la suddivisione sismica è una “zona con pericolosità sismica bassa, che può essere soggetta a scuotimenti modesti”. Allo stesso livello si trovano Grottammare, Cupra, Massignano, Montefiore dell’Aso, Ripatransone e Acquaviva Picena.

Ma basta spostarsi di poco e il rischio, almeno teorico sale. Tutti gli altri 26 comuni della provincia di Ascoli Piceno, compresi quelli confinanti con San Benedetto come Monteprandone, sono invece nella zona sismica numero 2, più rischiosa. Infatti la zona è classificata come “zona dove possono verificarsi forti terremoti”.

Nessun centro del Piceno si trova nella zona 4 quella dove “i terremoti sono molto rari”. Paradossalmente non ci sono comuni, nemmeno Arquata, nella zona 1 quella più pericolosa, “dove possono verificarsi fortissimi terremoti”.

Dettaglio che suona beffardo dopo le tragedie e i danni causati dal terremoto a partire dal 24 agosto.


di Roberto Guidotti  
redazione@viveresanbenedetto.it





Questo è un articolo pubblicato il 07-02-2017 alle 22:55 sul giornale del 08 febbraio 2017 - 15906 letture

In questo articolo si parla di attualità, san benedetto del tronto, articolo, Roberto Guidotti

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aGcA





logoEV