Grottammare: seconde generazioni, se ne parla sabato in Municipio

2' di lettura 27/01/2017 - Venerd' 27 gennaio, durante la mattina, tanti studenti al Teatro delle Energie per la Giornata della Memoria.

Dopo la tre giorni dedicata al ricordo delle vittime dell’Olocausto, Grottammare affronta il tema delle discriminazioni nell’attualità, ospitando un nuovo appuntamento del seminario dedicato alla giustizia sociale e alle migrazioni.

Per ragioni indipendenti dalla volontà degli organizzatori, un piccolo cambio di programma anticipa a DOMANI, sabato 28 gennaio, l’incontro con il prof. Vittorio Lannutti (precedentemente fissato al 18 febbraio), sociologo e ricercatore presso European Centre for Economic Policy Analisys and Affairs (ECEPAA). L’incontro verterà sul tema delle seconde generazioni, con la presentazione dei dati e della riforma sulla cittadinanza ferma da tempo al Senato.

L’incontro si intitola “Prospettive interculturali in Italia e seconde generazioni: un’integrazione in sospeso?” (10-13, Sala consiliare) ed è il quarto appuntamento di un programma di formazione e aggiornamento destinato a docenti di ogni ordine e grado, studenti, esponenti della pubblica amministrazione, giornalisti, operatori del dialogo interculturale, volontari e operatori delle associazioni e tutte le persone interessate ad approfondire grandi temi di attualità afferenti all’ambito delle libertà civili.

Il seminario “Mobilità umana e giustizia sociale: sfide e risposte” è organizzato da Tandem Associazione Interculturale in collaborazione con il Centro Studi e Ricerche IDOS, Comune di Grottammare, SOS Missionario, G.U.S. Gruppo Umana Solidarietà G. Puletti, On The Road, Associazione Gotarà, Istituto di Istruzione Superiori “A. Capriotti”, Casa di Accoglienza Irene e le Associazioni I Care e Il Sogno onlus.

Intanto, questa mattina, il Teatro delle Energie ha fatto il “pieno” di studenti in occasione della ricorrenza del Giorno della Memoria. Ad accogliere i ragazzi e i loro docenti, il sindaco Enrico Piergallini e Martina Sciarroni di Blow Up, l’associazione culturale che ha curato per conto dell’Amministrazione comunale la programmazione della tre giorni in memoria delle vittime dell’Olocausto.

L’appuntamento di venerdì mattina era destinato agli alunni delle classi terze della scuola media inferiore dell’IC Leopardi e delle classi prime delle scuole superiori I.S.S. Fazzini-Mercantini e del Liceo Locatelli che hanno seguito la lettura e l’analisi di alcuni passi del best seller “Lui è tornato” di Timur Vermes e una visione di sequenze dall’omonimo film di David Wnendt.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-01-2017 alle 22:59 sul giornale del 28 gennaio 2017 - 534 letture

In questo articolo si parla di attualità, comune di Cupramarittima, comune di San Bendetto del Tronto, Enrico Piergallini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aFSi





logoEV