Grande giorno in casa Accademia Chefs per la promozione di 19 ragazzi alla qualifica di Chef

3' di lettura 13/01/2017 - Orgogliosi dei loro allievi il Direttore Generale della Scuola di Alta Cucina di San Benedetto del Tronto Roberto Morello e tutto lo staff in generale che, lezione dopo lezione, hanno visto il crescere e il realizzarsi di questi ragazzi.

Soddisfatta la commissione d’esame, composta dal Direttore della Scuola, il rappresentante della Regione Marche Pacifico Poli e lo Chef e docente del corso Nikita Sergeev, patron del ristornate L’Arcade a Porto San Giorgio.

Il corso, partito nell’ottobre dello scorso anno, prevedeva un totale di 300 ore, suddivise in 130 ore di pratica nel laboratorio di cucina di Accademia Chefs e 68 ore di teoria nella sua aula didattica, nella sede formativa presso il Palariviera di San Benedetto del Tronto, e 90 ore di stage che gli allievi hanno effettuato nel territorio marchigiano presso le numerose e sempre crescenti strutture ristorative che aderiscono al progetto formativo di Accademia Chefs. A completamento del percorso formativo, le 12 ore di esame che fra una prova pratica ed una teorica eleggono gli allievi a Capo Partita – Chefs.

Divisi ad estrazione in 4 gruppi, gli allievi hanno realizzato una delle 4 ricette, sempre ad estrazione, selezionate dallo Chef Nikita Sergeev, alle quali la commissione ha attribuito una votazione andata poi a sommarsi a quella ottenuta per la prova orale.

La classe così composta: 11 uomini e 8 donne, ragazzi con un’età che va dai 20 ai 59 anni.

Proprio al più giovane e alla più “saggia” del gruppo abbiamo chiesto cosa si aspettano dal futuro dopo aver ottenuto questa qualifica.

Rossella Bertoldi, classe 1958, si è iscritta al corso per cambiare strada e cambiare vita, con il progetto familiare di aprire una propria attività. “Non si può inventare la professione di cuoco, qui a Scuola capisci quanto sia importante la pratica e l’esperienza attraverso ore e ore in cucina”.

L’allievo Daniele Scibè, classe 1997, la mascotte della classe, dopo aver sostenuto l’esame per diventare Aiuto Cuoco, con un corso sempre appartenente alle proposte formative di Accademia Chefs, è approdato al corso Chef con la speranza di poter utilizzare il riconoscimento ottenuto per viaggiare e lavorare in Europa e intanto mette in tasca nella sua Fermo un contratto di collaborazione con il Ristorante Didacus di Lapedona in cui ha svolto le sue ore si stage.

Fiero il Direttore Generale di Accademia Chefs, che si ricollega proprio all’esperienza di Scibè per ricordare come i numeri parlino chiaro: la quasi totalità degli oltre 230 diplomati fra aiuto cuoco, chef e pasticceri nello scorso anno presso la Scuola che dirige hanno firmato un contratto di lavoro.

Il consiglio del loro docente, lo Chef Nikita Sergeev è quello di avere il palato sempre pronto a conoscere nuovi gusti e sapori: “Devono mangiare, devono essere golosi. Hanno imparato le basi del mestiere, ora devono viaggiare ed essere curiosi per trasferire tutto ciò che hanno conosciuto nei propri piatti”.

Ed ecco, rigorosamente in ordine alfabetico, i nomi dei neo chef promossi da Accademia Chefs: Rossella Bertoldi, Valentina Biccardi, Marcello Lorenzo D’Addezio, Youssef Danaoui, Luana Del Gaone, Loredana Di Giampaolo Acciarri, Giuseppina Esposito, Mauro Gaspari, Giorgio Guarini, Fabio Iobbi, Souad Lafsahi, Salvatore Longo, Sonila Naqellari, Gabriella Nardoni, Filippo Pollastrelli, Leandro Puliti, Matteo Ricciardi, Daniele Scibè, Angela Tordini.

Non perdete di vista questi ragazzi, perché chissà, fra questi nomi potremmo leggere quello di una prossima stella!






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 13-01-2017 alle 20:49 sul giornale del 14 gennaio 2017 - 22421 letture

In questo articolo si parla di attualità

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aFqE





logoEV