La 'Giornata dell'adesione' dell'Unitalsi con le popolazioni terremotate di Camerino, Ascoli e San Benedetto

Unitalsi 2' di lettura 25/11/2016 - Domenica prossima, 27 novembre 2016, in occasione della “Giornata dell’adesione” all’U.N.I.T.A.L.S.I. (Unione Nazionale Italiana Trasporto Ammalati a Lourdes e Santuari Internazionali), il presidente nazionale, Antonio Diella, parteciperà a Porto Sant’Elpidio e a San Benedetto del Tronto a due momenti di condivisione e di festa con le popolazioni colpite dal terremoto di Camerino, San Benedetto del Tronto e dei comuni della provincia di Ascoli Piceno.

La Giornata dell’adesione è uno dei giorni più importanti dell'anno per l'Associazione perché in tutta Italia proposto alla cittadinanza di aderire all'U.N.I.T.A.L.S.I. per condividere un percorso formativo umano e spirituale che porti ad essere concretamente vicini a chi ha bisogno soprattutto alle persone con disabilità, agli anziani e ai malati. Questa giornata non segnerà, però, soltanto l'ingresso dei nuovi soci. Sarà l'occasione per tutti gli unitalsiani per rinnovare il proprio "mandato di servizio" e proprio per questo si è deciso di celebrare questo giorno accanto alle persone che hanno perso tutto a causa del terremoto.

La mattina, alle ore 10, l’appuntamento è presso il villaggio “La Risacca” in via Gabbie a Porto Sant’Elpidio dove sono ospitati gli abitanti di Camerino e delle zone vicine colpite dal terremoto del 28 ottobre scorso. L’iniziativa è promossa dalla sottosezione U.N.I.T.A.L.S.I. di Camerino – San Severino. Porteranno il loro saluto Antonio Diella e Giuseppe Pierantozzi, rispettivamente presidente nazionale e presidente della sezione Marche dell’U.N.I.T.A.L.S.I. Alle ore 11 Mons. Brugnaro, arcivescovo di Camerino – San Severino Marche, presiederà la santa Messa. Il pomeriggio, invece, alle ore 15, l’appuntamento è al centro Biancoazzurro, viale dello sport, 110 a San Benedetto del Tronto, dove sono stati accolti gli abitanti dei comuni di Ascoli Piceno e di San Benedetto del Tronto che hanno dovuto abbandonare le proprie case dopo il sisma di fine ottobre. L’evento è promosso dalle sottosezioni dell’U.N.I.T.A.L.S.I. di Ascoli e San Benedetto del Tronto. Previsti i saluti di Mons. Bresciani, vescovo di San Benedetto del Tronto – Ripatransone – Montalto e di Antonio Diella e Giuseppe Pierantozzi. Alle ore 16,30 gli assistenti ecclesiastici delle sottosezioni di Ascoli Piceno e di San Benedetto concelebreranno la Santa Messa.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 25-11-2016 alle 19:46 sul giornale del 26 novembre 2016 - 585 letture

In questo articolo si parla di attualità, san benedetto del tronto, camerino, ascoli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aDV2





logoEV