Rendiconto di Gestione 2015 e Piano di Riequilibrio: via libera dall'Assemblea dei Sindaci e dal Consiglio Provinciale

Soldi 2' di lettura 06/07/2016 - Dopo il via libera dell'Assemblea dei Sindaci, il Consiglio Provinciale ha adottato definitivamente, il Rendiconto di Gestione 2015 che, come già evidenziato, presenta il parere favorevole dei Revisori dei Conti e, per la prima volta dopo vari anni, un avanzo di gestione di circa 2 milioni e 870 mila euro e una riduzione del deficit da 34 milioni 825 mila euro a circa 24 milioni 917 mila euro.

Sono state anche approvate le modifiche che migliorano il Piano di Riequilibrio 2013 - 2023. Si tratta di due risultati di grande rilevanza che consentono di proseguire il percorso di risanamento economico e finanziario dell'Ente e di porre le basi per politiche territoriali integrate a vantaggio dei Comuni e della collettività.

"Ringrazio i Consiglieri Provinciali, i Dirigenti dell'Ente, i dipendenti e i Sindaci del Piceno che hanno sostenuto l'impegno straordinario per conseguire questo traguardo mettendo in sicurezza i conti della Provincia e continuando ad assicurare investimenti e servizi senza poter contrarre un euro di mutuo e fare assunzioni, ma puntando su una tenace e costante azione di accertamento e recupero di risorse a livello nazionale, regionale ed europeo che ha portato al reperimento di svariati milioni di euro: 4 solo nei primi 45 giorni dopo l'inizio del mandato." ha dichiarato con soddisfazione il Presidente Paolo D'Erasmo nel suo intervento in aula consiliare per illustrare i contenuti e gli indirizzi di questi atti fondamentali per l'attività amministrativa dell'Ente.

La Provincia sta investendo 4 milioni di euro per azioni di ripristino, sistemazione e messa in sicurezza di molteplici tratti e punti critici della viabilità provinciale: risorse insufficienti a coprire tutte le esigenze, ma che costituiscono un segnale concreto di attenzione nei confronti della mobilità di imprese e cittadini. Sulle scuole sono in già in corso o in programma investimenti per oltre 4 milioni di euro considerando il cospicuo finanziamento Inail di 3 milioni di euro dal MIUR (Ministero della Pubblica Istruzione) per la realizzazione di una nuova scuola ad alto efficientamento energetico, l'ampliamento del polo scolastico Mazzocchi con la realizzazione di nuove aule, i lavori per l'adeguamento e messa a norma antincendio dell'Ipsia di San Benedetto del Tronto per 130 mila euro e interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria su tutti gli edifici scolastici di competenza dell'Ente.

Tra gli obiettivi conseguiti nel 2015: la strutturazione dell'ATA Rifiuti con la gestione dell'emergenza rifiuti evitando l'aumento delle tariffe del 40% con il conferimento e l'abbancamento nella discarica di Fermo, il progetto turistico "Piceno 360 gradi" con i Comuni per la valorizzazione turistica del territorio attraverso la creazione di un portale e i Social, la riqualificazione del Sacrario Partigiano e degli impianti sportivi sul Pianoro di Colle San Marco.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 06-07-2016 alle 22:20 sul giornale del 07 luglio 2016 - 586 letture

In questo articolo si parla di politica, ascoli piceno, provincia di ascoli piceno

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ayVE