Ascoli Piceno: un convegno sui progressi della medicina estetica, dalla teoria alla pratica

6' di lettura 06/07/2016 - In questi giorni presso lo Studio Polispecialistico Capriotti, sito ad Ascoli Piceno in via Orsini n°1, si è tenuto il Convegno sulla Medicina Estetica a cura del Dottor Marco Capriotti, Medico Chiriurgo ,Specialista in Chirurgia MaxilloFacciale - Medicina Estetica, il quale ha illustrato in dettaglio, quali sono le tecniche all'avanguardia e le modalità d'intervento da adottare per preservare la nostra bellezza e migliorare l'aspetto fisico.

Un excursus complesso ed interessante di ciò che la Scienza , medicina e tecnologia hanno messo a disposizione per noi, ma vediamolo in dettaglio:

Cos'è la Medicina Estetica?

E' una branca della medicina che tende a migliorare la qualità della vita dei pazienti, che per molteplici motivazioni non accettano degli inestetismi che li riguardano, oggi attraverso l'utilizzo di una chirurgia mininvasiva è possibile aiutarli migliorandoli con armonia senza stravolgerne il viso ed i tratti somatici.

Un'aspetto fondamentale in questo tipo d'interventi è la prevenzione dei segni dell'invecchiamento, al fine di massimizzare l'azione della chirurgia e dei trattamenti che , in pazienti con rughe troppo profonde ed una pelle poco elastica e poco curata , potrebbero avere un minor beneficio .

Perché compaiono le rughe?

Le rughe compaiono perché con il passare del tempo si verifica un processo di atrofia ossea in senso centripeto, la pelle tende ad aumentare , avviene una riduzione del derma che diviene più duro, l'epidermide sovrastante tende a scendere e nel contempo si evidenzia un'importante ipotonia del tessuto muscolare.

Questi sono fattori interni, sui quali non possiamo agire, in quanto genetici ,vi sono poi dei fattori esterni sui quali invece è possibile agire attraverso un corretto stile di vita e delle buone abitudini che è giusto comunicare ai propri pazienti : fare lampade e rimanere troppo esposti al sole , per esempio, crea gravi danni alla pelle,oppure fumare, non idratarsi bevendo a sufficienza acqua o non mangiando frutta e verdura , creando dannose carenze vitaminiche .

La pelle è infatti un filtro tra tutti gli organi interni ed il mondo esterno, è necessario quindi prendersene cura fin dai 25 anni, età in cui iniziano le prime fasi dell'invecchiamento, che andranno a degenerare con l'incedere del tempo.

Quali sono i materiali che vengono utilizzati di più in medicina Estetica?

In primo luogo il FILLER RIEMPITIVO, in particolare quelli a base di acido ialuronico, una sostanza già presente nel nostro organismo, che si riduce drasticamente con l'età, quindi normalmente non vanno effettuati test per prevenire eventuali reazioni allergiche tranne nel caso di pazienti che all'anamnesi si presentino come ipersensibili , in questo caso è bene fare una prova allergica prima del trattamento.

Quali interventi si possono attuare con l'acido ialuronico?

E' possibile correggere le rughe naso-labiali, il cosiddetto " codice a barre" che si trova tra naso e labbra, o aumentare il volume di alcune zone per esempio le labbra (nel caso di labbra supersottili o poco definite) , oppure riempire per esempio zigomi ipolasici, conferendo un'aspetto più bello al paziente.

E' possibile altresì correggere asimmetrie del volto, per esempio del mento effettuando delle operazioni di camuflage in modo da renderle meno visibili.

Qual è la tecnica per iniettare il filler?

Una volta capiti i desideri della paziente , senza cedere a richieste esagerate, si può procedere effettuando dei disegni sul volto per evidenziare meglio le zone da riempire, si disinfetta la cute si entra con l'ago tra il derma e l'epidermide e si rilascia, previa aspirazione, il prodotto in senso retrogrado.

Una novità per effettuare questo tipo di infiltrazioni, è l'utilizzo delle cannule, che però richiedono per una certa dimestichezza da parte del medico chirurgo.

Quando e perché si usa il Botulino?

Questo prodotto di cui si è parlato molto spesso in maniera negativa, è in realtà una molecola sicurissima, usata in medicina anche dai neurologi, per la correzione dei torcicolli spastici, perla sudorazione eccessiva delle mani e delle ascelle. In chirurgia estetica il botulino viene usato soprattutto per ridurre la contrazione della muscolatura della fronte e delle zampe di gallina, ma nel contempo agisce anche garantendo un miglioramento cutaneo e quindi una biorivitalizzazione si correggono inoltre le rughe glabbellari e l'iperidrosi delle mani e delle ascelle.

Il trattamento ha effetto dopo 4-5 giorni dalla data d'iniezione , ha una durata che varia dai 3 ai 5 mesi e se effettuato bene, gli effetti collaterali sono praticamente nulli, tuttavia non può essere effettuato in gravidanza ed in pazienti affetti da gravi patologie.

Cos'è la BIORIVITALIZZAZZIONE CON PRP?

La biorigenerazione cutanea con prp è una tecnica innovativa non invasiva di ringiovanimento del volto e del collo che consiste nella stimolazione e attivazione dei fibroblasti della cute (cellule che producono fibre di collagene) mediante l’infiltrazione nello spessore del derma di un gel biologico ad alto contenuto piastrinico chiamato prp.Il plasma arricchito di piastrine si ottiene attraverso la centrifugazione del sangue prelevato dallo stesso individuo da sottoporre al trattamento (PRP AUTOLOGO). Tale procedimento consente di separare le piastrine dalle altre componenti cellulari del sangue e di ottenere un prodotto ad alta concentrazione piastrinica.

Dopo il loro inoculo le piastrine attivate elaborano, immagazzinano e rilasciano vari fattori di crescita che stimolano ed accelerano i processi di guarigione e rigenerazione dei tessuti.

Cosa sono i fili di Biostimolazione?

Si tratta di fili assorbibili posizionati all'interno di un ago sottilissimo che viene inserito delicatamente nel tessuto, una volta che l'ago è penetrato completamente lo stesso viene sfilato ed il filo resta inserito ed impiantato nei tessuti.Il risultato è naturale, progressivo e sempre più gradevole nel tempo migliorando, giorno dopo giorno, l’incarnato che acquista lucentezza, compattezza e tonicità.

Dopo circa 2 giorni è visibile un importante effetto di tonificazione e di sostegno ai tessuti lassi. Questo trattamento, inoltre, stimola e aumenta il metabolismo ed il flusso sanguigno delle zone trattate, con conseguente miglioramento della luminosità cutanea.Non è necessaria l’anestesia e sarà sufficiente raffreddare la parte trattata con ghiaccio secco: il risultato permane per 4-5 mesi.

Un'altra alternativa sono i fili di biostimolazione che presentano delle ancore fuse all'interno, hanno delle dimensioni maggiori e per questo va eseguita un po' di anestesia nel punto di entrata, sono riassorbibili come gli altri, ma in più creano un effetto tensore di semi -lifting.

A cosa servono i peeling?

Sono dei prodotti ottimi che danno grandi risultati a livello cutaneo, il Dottor Capriotti predilige un nuovo tipo di peeling con concentrazioni particolari che ha la particolarità di avere nella sua formulazione l’acqua ossigenata, che modula l’attività dell’acido tricloracetico. In questo modo l’attività epidermica dell’acido sarà lieve, ma a livello dermico questo peeling svolgerà una vera e propria azione bioristrutturante. I tempi di recupero post-peeling sono rapidissimi. Inoltre l’azione a livello dermico permette di ottenere un effetto rimpolpante dei tessuto e di distensione delle piccole rughe ed efficace anche contro le macchie e ottimo nel caso di acne attivo ed il procedimento può essere ripetuto una vota al mese.

Insomma una miriade di metodologie all'avanguardia e trattamenti che combinati insieme possono sortire un effetto visivamente ancora più bello e completo , per un aspetto più fresco ed una pelle più giovane e sana.

Di tutto questo si è parlato al convegno organizzato dal dottor Capriotti, al quale seguiranno altre iniziative per informare sulle avanguardie di questa branca della medicina.



di Chiara Martelli

redazione@viveresanbenedetto.it







Questo è un articolo pubblicato il 06-07-2016 alle 22:25 sul giornale del 07 luglio 2016 - 1975 letture

In questo articolo si parla di attualità, Comune di San Benedetto del Tronto, articolo, medicina estetica Ascoli Piceno, medico Capriotti Ascoli Piceno

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ayVI





logoEV