Bando assunzioni Picenambiente: l' amarezza e lo sdegno dell'Ugl per le modalità di assunzione e selezione

Picenambiente 1' di lettura 25/02/2016 - 'La PICENAMBIENTE Società privata, a maggioranza assoluta pubblica, promotrice del bando di selezione avrebbe dovuto garantire un minimo di trasparenza sul processo e successivamente nella scelta dei 25 lavoratori.

Ha iniziato male, postando 25 punti sul colloquio, sta continuando anche peggio pasticciando in maniera inverosimile sulla seconda prova pratica; alla quale chiama a partecipare tutti i 618, in date ed orari programmati e nel contempo comunica che gli esclusi sono 337; una confusione assolutamente incomprensibile.

La UGL ha scritto al Sindaco della Città ed al Presidente della PICENAMBIENTE: assumetevi la responsabilità di questo bando di selezione nei confronti dei 618 partecipanti; difendetelo se lo ritenete corretto trasparente e giusto o disconoscetelo se quel bando di selezione lo considerate pessimo.

Macché, l’unica risposta è stato un assordante silenzio; è disarmante questo muro di gomma ed è fortemente diseducativo e lede l’immagine della stessa Azienda.

Oramai, nei commenti privati i 618 partecipanti ne parlano come di una “porcata” e nei commenti pubblici questo bando di selezione viene declinato come “cosa nostra”.

Gli indignati crescono sempre di più; sarà una fragorosa indignazione a far saltare il tappo del silenzio ed annullare questo indecente bando di selezione.'






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 25-02-2016 alle 12:45 sul giornale del 26 febbraio 2016 - 735 letture

In questo articolo si parla di lavoro, Comune di San Benedetto del Tronto, Comune di Ascoli Piceno, ugl, bando Picenambiente Ascoli Piceno

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/at8E





logoEV