Grottammare: presunto assenteismo, continuano le polemiche tra maggioranza e opposizione

3' di lettura 26/01/2016 - 'Il consigliere Lorenzo Vesperini in questi giorni assomiglia sempre più ad un pugile suonato che, dopo essere finito al tappeto, continua a mulinare pugni in aria a destra e a manca. Dopo aver esultato dopo la messa in onda di 'Piazza Pulita” e aver sostenuto di avere sempre denunciato irregolarità dei dipendenti, si è scontrato con l’”uppercut” di una realtà dei fatti molto diversa da ciò che aveva immaginato: nessuna violazione appare evidente nei filmati messi in onda.'

Allora il nostro prode si rialza e attacca di nuovo sostenendo, in sede ufficiale e sulla stampa, di essere in possesso dal 2014 di immagini che proverebbero l’infedeltà di qualche dipendente e di averne informato il sindaco: pertanto inopinatamente ne chiede le dimissioni. A questo punto viene raggiunto da un diretto che lo stende al tappeto: il sindaco gli chiede formalmente di fornire tali immagini e di spiegare per quale motivo eventualmente le avrebbe tenute “in caldo” per così tanto tempo. Vistosi smascherato il consigliere Vesperini, balbettando, smentisce di essere in possesso di video e minaccia querele in giro…

Gli interventi sulla stampa del consigliere Vesperini a cui abbiamo assistito in questi giorni, sono stati veramente fuori luogo, al contrario dell’atteggiamento sostanzialmente corretto e garantista degli altri gruppi consiliari di minoranza.

Il consigliere Lorenzo Vesperini, non contento della magra figura rimediata e invece di nascondersi per la vergogna, ormai completamente disorientato, continua a lanciare accuse e ad inventare presunti lati oscuri; architetta improbabili procedure che il sindaco avrebbe dovuto seguire; si schiera dalla parte de La7 che si rifiuta di fornire le immagini in chiaro; critica i dipendenti che, non avendo niente da nascondere, si sono difesi “a volto scoperto” dalle accuse calunniose; vaneggia su presunti permessi concessi per l’ingresso di telecamere in comune, come se fosse necessario un permesso per fare riprese con una telecamera nascosta…

Insomma, al termine di tutta questa vicenda si capirà che l’unico che dovrebbe rassegnare le dimissioni sarebbe proprio il consigliere Vesperini, per aver ampiamente dimostrato la propria inadeguatezza al compito istituzionale chiamato a svolgere.

Il gruppo consiliare “Movimento Solidarietà e Partecipazione” ribadisce il pieno sostegno all’operato del Sindaco Piergallini che, con impegno e pervicacia, ha affrontato questa vicenda cercando innanzitutto di capire cosa era successo e poi avviando tutte le procedure necessarie a verificare se si è trattato veramente di assenteismo da parte dei dipendenti comunali.

Ha anche chiesto formalmente le riprese a LA7, la quale ha dichiarato che le stesse sarebbero in possesso della società Magnolia SpA, produttrice della trasmissione, che a sua volta si è rifiutata di consegnarle. Su questa vicenda pesano seri dubbi di attendibilità e correttezza professionale.

In merito ai presunti casi di assenteismo da parte dei dipendenti comunali, sarà la Procura della Repubblica ad accertarli, una volta acquisiti i filmati. Altrimenti, come speriamo, coloro che hanno prodotto questo importante danno di immagine al Comune ne dovranno rispondere.'


da Enrico Piergallini Sindaco di Grottammare 





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-01-2016 alle 14:17 sul giornale del 27 gennaio 2016 - 569 letture

In questo articolo si parla di attualità, Comune di Grottammare

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/asVY





logoEV