Presentato il servizio 'Sferisterio shuttle', per il Presidente Caserta 'un'iniziativa importante al servizio del territorio'

13/07/2015 - Dal Piceno in autobus fino al tempio marchigiano della lirica: lo Sferisterio di Macerata. Nasce proprio dalla collaborazione della Start, l’azienda picena di trasporto pubblico, e il Macerata Opera Festival un servizio di collegamento, con un autobus appositamente “griffato” con l’immagine dello Sferisterio, tra la provincia ascolana e Macerata in occasione di tutte le opere liriche programmate per questa estate, dal 17 luglio fino al 9 agosto. Il servizio è stato denominato “Sferisterio Shuttle” e servirà Ascoli, San Benedetto, Grottammare ed altri comuni della costa fino a Porto Sant’Elpidio.

Ad illustrare l’importante iniziativa, questa mattina, nella suggestiva sede della Palazzina Azzurra di San Benedetto del Tronto, c’erano il presidente della Start, Pietro Caserta, insieme al direttore, Alfredo Fratalocchi, e i sindaci di San Benedetto, Giovanni Gaspari, e di Macerata, Romano Carancini. Oltre al direttore artistico di Macerata Opera Festival, Francesco Micheli.

“Ci tenevo – ha esordito il sindaco di San Benedetto, Gaspari – alla presenza del sindaco Carancini perché credo che tutti e due, noi con la riviera e lui con lo Sferisterio, abbiamo esportato in qualche parte dell’Europa il territorio marchigiano. E’ assurdo che due realtà così vicine non fossero sufficientemente collegate. Da qui è nata la necessità di creare le condizioni per fare qualcosa in tal senso. Quindi abbiamo accolto molto positivamente la decisione del consiglio di amministrazione della Start”.
“Con franchezza – ha aggiunto il sindaco di Macerata, Carancini - dico che questa partnership è un abbraccio che cerchiamo da tanti anni. Per Macerata Opera festival e lo Sferisterio è importante ritornare ad abbracciare San Benedetto. Ci abbiamo lavorato tanto e lo abbiamo voluto perché lo Sferisterio non può fare a meno dei punti di riferimento di tutte le Marche”.

“Ringrazio i due sindaci qui presenti – ha affermato il presidente della Start, Pietro Caserta – per aver dato subito la massima disponibilità in una realtà come la nostra dove occorre collaborazione per fare sistema. L’iniziativa nasce dall’organizzazione del Macerata Opera Festival e noi ci siamo immediatamente resi disponibili. Facendo perno su San Benedetto, andremo a servire diverse zone della provincia, per far sì che in molti possano fruire di questo servizio”.
“Nella nostra zona ci sono tantissimi amanti della lirica – ha aggiunto Caserta - e quindi noi contiamo di fare veramente qualcosa di utile, con minori costi e meno problemi logistici. Auspichiamo che anche l’associazione albergatori possa essere un motore per questa iniziativa, considerando che questa è una di quelle opportunità che solo una società pubblica può dare, sempre in maniera virtuosa, con la collaborazione delle istituzioni locali per un servizio a beneficio degli utenti”.

Il programma dello Sferisterio

E’ stato il direttore artistico del Macerata Opera Festival, Francesco Micheli, a rimarcare l’importanza della collaborazione, ribadendo come lo Sferisterio sia tornato ai fasti di un tempo, ma con un nuovo approccio che prevede l’aggregazione dei territori, con collaborazioni e sinergie.
Ha poi ricordato gli appuntamenti previsti per la stagione 2015, con il Rigoletto il 17, 25, 31 luglio e 9 agosto, Cavalleria Rusticana e Pagliacci il 18 e 24 luglio e l’8 agosto e la Bohème il 26 luglio e l’1 ed il 7 agosto.

Le informazioni sullo “Sferisterio Shuttle”

E’ stato il direttore della Start spa, Fratalocchi, ad illustrare nel dettaglio il servizio di collegamento tra il Piceno e lo Sferisterio.
“Il servizio – ha spiegato Fratalocchi – è stato costruito in modo molto semplice e di facile accesso sia per i residenti che per i turisti, arrivando fino a Pedaso e anche a Porto San Giorgio e Porto Sant’Elpidio. L’autobus partirà in coincidenza con ogni opera lirica da Ascoli alle 18 e percorrerà la superstrada. Sempre alle 18, una navetta partirà da Porto d’Ascoli e i due mezzi si incontreranno all’inizio di Grottammare. Una scelta finalizzata ad evitare problemi di traffico. In caso di richieste, da parte di alberghi, saranno anche possibili fermate supplementari “.
“Questo servizio – aggiunge il direttore della Start – consentirà di arrivare almeno 20 minuti prima dell’opera in programma . Al termine dello spettacolo, gli autobus saranno all’uscita dello Sferisterio per poi ritornare a casa”.

Il costo del biglietto è di 15 euro. A San Benedetto sono previste, oltre a Porto d’Ascoli, altre quattro fermate, mentre il percorso prevede due fermate a Grottammare e poi una a Pedaso, una a Porto San Giorgio e tre a Porto Sant’Elpidio. L’arrivo a Macerata è previsto per le 20,30. La direzione tecnica del servizio è stata curata dalla Robles Tour. Per i biglietti, oltre ai tradizionali punti vendita della Start (dove si venderanno pure i biglietti per lo Sferisterio) sarà possibile anche l’acquisto on line attraverso il sito www.viaggistart.it. Partner dell’iniziativa è anche la sezione Turismo di Confindustria Ascoli.
L’obiettivo della Start è, inoltre, quello di testare il servizio per un possibile collegamento legato alla lirica, da un altr’anno, anche con Roma.







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 13-07-2015 alle 17:27 sul giornale del 14 luglio 2015 - 466 letture

In questo articolo si parla di attualità, trasporti, start spa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/alS8





logoEV