Bilancio, strade, scuole e ruolo della Provincia: il Presidente D'Erasmo e i Consiglieri fanno il punto

12/07/2015 - Il Presidente della Provincia Paolo D'Erasmo, insieme al Vice Presidente Evangelisti ed ai consiglieri di maggioranza Bellini, Corradetti, Antognozzi, Menzietti e Novelli, ha voluto fare il punto sulla situazione dell'Ente alla luce dell'enorme lavoro portato avanti in pochi mesi per fronteggiare l'emergenza finanziaria e continuare ad assicurare i servizi sul territorio, senza aumentare la tassazione locale, accendere nuovi mutui ma razionalizzando le spese e cercando nuove entrate.

In particolare, sono stati svolti decine di incontri presso i Ministeri, la Regione Marche e altri enti per sbloccare svariati milioni di euro di risorse vantante dalla Provincia di Ascoli Piceno a livello nazionale e locale e mai riscosse per poi riversarle sul territorio in termini di manutenzione di strade, scuole e altri interventi a favore dei Comuni e del rilancio dello sviluppo locale.

"Abbiamo recuperato 2 milioni e 700 mila euro dal Ministero dell'Infrastrutture e dei Trasporti quale ente concessionario della Superstrada Ascoli - Mare: il decreto è stato già approvato e, a breve, otterremo il pagamento - ha evidenziato il Presidente D'Erasmo - fino a pochi mesi fa avevamo uno squilibrio di cassa termineremmo invece a fine luglio, grazie al lavoro effettuato, con un saldo positivo di tesoreria. Insieme alle Province in piano di riequilibrio: Potenza, Chieti, Verbania e Imperia abbiamo fatto ricorso al Tar del Lazio, ai sensi dell'art. 119 della Costituzione che sancisce che lo Stato deve garantire alle Province di esercitare le loro funzioni essenziali per diminuire l'impatto dei tagli della Finanziaria che, solo per la nostra Provincia, si quantifica in 4 milioni e 700 mila euro".

"Da gennaio a luglio abbiamo investito 130 mila euro in lavori di manutenzione sulle scuole di tutto il territorio - ha sottolineato la Consigliera Valentina Bellini - e abbiamo recuperato 600 mila euro di finanziamenti regionali per l'ampliamento dell'Istituto "Mazzocchi" nell'ambito del Polo Scolastico di Ascoli Piceno".

Sempre in tema di edilizia scolastica il Consigliere Silvano Evangelisti ha illustrato la convenzione con il Comune di San Benedetto del Tronto "con cui la Provincia si impegna nella riqualificazione del campo di atletica leggera utilizzato dagli studenti delle superiori di San Benedetto e dei Comuni limitrofi mentre il Comune di San Benedetto mette gratuitamente a disposizione della Provincia i locali ex Ial per le esigenze didattiche e funzionali dell'Istituto Alberghiero "Buscemi" e uno spazio antistante alla Palazzina Azzurra per ospitare lo Iat provinciale".

"Da oggi e nei prossimi mesi contiamo di investire circa 10 milioni di euro nella disastrata viabilità provinciale" spiega il Presidente D'Erasmo che mette nel computo delle somme a disposizione i 3 milioni di euro che arriveranno dalla Regione per la dichiarazione dello stato di emergenza a seguito delle alluvioni di marzo e i 3 milioni di euro per la ricostruzione del ponte di Rubbianello, senza contare la partita aperta per il finanziamento di 10 milioni di euro per la Mezzina che farebbe aumentare l'importo totale dei fondi per la viabilità a circa 20 milioni di euro.

Il Consigliere Sergio Corradetti è entrato nei dettagli di alcune azioni della Provincia: "entro agosto, massimo settembre, partiranno le gare d'appalto per impiegare i 2 milioni e 600 mila euro recuperati con i patti territoriali, i relativi decreti ministeriali sono stati infatti firmati, le indagini geologiche condotte e i progetti esecutivi sono pronti. Abbiamo, inoltre, individuato 700 mila euro per 20 progetti puntuali e varato per l'estate un piano straordinario di decespugliazione e pulizia delle zanelle e dei tombini. Ulteriore novità è l'operazione trasparenza lanciata dalla Provincia con l'inserimento sul sito internet istituzionale delle planimetrie dello stato di avanzamento degli interventi sulla viabilità con cui i cittadini potranno verificare, zona per zona, quanto realizzato".

Il Consigliere Alberto Antognozzi ha ricordato "le sinergie con il Gal Piceno, la Camera di Commercio ed i Comuni per attivare risorse per 100 mila euro volte a creare strumenti operativi nel campo del turismo, della promozione e dell'accoglienza che diventeranno una dotazione preziosa per tutti i Comuni e gli operatori pubblici e privati".

Il Consigliere Bruno Menzietti ha posto l'accento sull'impegno che "la Provincia, nella sua nuova veste di Ente di Area Vasta, deve mettere per esercitare le sue funzioni soprattutto nel core business della viabilità e delle scuole".

Sulla stessa lunghezza d'onda il Consigliare Stefano Novelli che ha posto in risalto "la capacità dell'Ente di Area Vasta di essere presidio e supporto ai 33 municipi del Piceno in tema di governo del territori, soprattutto nel delicato ambito dell'urbanistica e del paesaggio".

Il Presidente D'Erasmo ha concluso l'incontro con i giornalisti accennando ai diversi percorsi posti in essere per la valorizzazione monetaria degli immobili dell'Ente: "Abbiamo conferito, in base alla normativa, all'Invimit l'Hotel Marche e l'ex caserma dei Vigili del Fuoco di Corso Mazzini per 7 milioni di euro, sempre per gli uffici di Corso Mazzini abbiamo anche richiesto il conferimento al Demanio dello Stato e, entro luglio, pubblicheremo il bando per la vendita dell'Hotel Marche. Tutto questo per facilitare il risultato mettendo in campo tutte le opzioni possibili".





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-07-2015 alle 08:27 sul giornale del 13 luglio 2015 - 839 letture

In questo articolo si parla di attualità, ascoli piceno, provincia di ascoli piceno

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/alPn





logoEV