20° Festival Ferrè: tutto il programma e gli appuntamenti nel segno della giovinezza e della varietà

2' di lettura 07/06/2015 - La 20° edizione del Festival Ferré si è voluta nell’intrigante segno del rinnovamento, del ringiovanimento e della varietà artistica per una spettacolare ricchezza di offerta che non ha precedenti.

A cominciare dalla prima serata di giovedì 11 giugno - la serata del pop-folk-rock melodicamente coniugato - che debutta in modo scoppiettante con i ragazzi di Eugenio in Via Di Gioia, un quartetto straripante di freschezza d’inventiva poetico-musicale nel solco di una vena di variegato pop-folk; per continuare con il vigoroso canto, pieno di passione sociale, di Dante Francani, il vincitore del 1° Premio al Musicultura di Recanati nel 2014; e per concludere in bellezza la serata con la Scraps Orchestra, un sestetto a dir poco strabiliante per ricchezza poetica e musicale e varietà di orchestrazioni.

La seconda serata, quella di venerdì 12 – la serata dell’internazionalità di altissimo cantautorato - si apre con Alex Bandini che in quartetto proporrà un recital di canzoni alchimizzate con acuta intelligenza in parole e musica di raffinata e suadente eleganza propositiva; per continuare con Carmine Torchia, gran pensatore di parole e di musica, anche lui pluripremiato al Musicultura; per finire con il fenomenale Benjamin Clementine, la star del momento che con la sua voce notturna e dolce, tenera e possente, e con la sua sincera vena poetica esaltata da una musicalità che ha assorbito il meglio della grande canzone sia francese che afro-americana, non mancherà di toccare profondamente la sensibilità del pubblico con le sue canzoni in lingua inglese e il suo omaggio canoro a Léo Ferré in lingua francese (ne canterà due celebri pezzi).

La terza serata, sabato 13 – la serata “francese” per l’irripetibilità dell’alto assemblaggio ferré-piaf - si apre con il magistrale trio di Sandra Aliberti che propone il più elegante concerto che si sia mai tentato con le canzoni di Léo Ferré, tutte rivisitate in una suggestiva versione di musica da camera; continua poi con la performance di Lucio Matricardi talentuoso pianista e compositore in pista di lancio; per concludersi con Daniela Fiorentino che con i suoi quattro virtuosi musicisti proporrà il suo pregiatissimo recital su Edith Piaf di cui farà rivivere le più belle canzoni, il suo inarrivabile canto e il succo stesso di una vita di donna tanto sconvolta quanto sconvolgente: da brivido!

Un festival di cui ogni serata è assolutamente imperdibile!

Targa Ferré 2015 a Edith Piaf, di cui quest’anno ricorre il centenario della nascita; Targa Ferré del Ventennale a Benjamin Clementine, sbalorditiva rivelazione vocale, poetica e musicale dell’anno.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-06-2015 alle 18:40 sul giornale del 08 giugno 2015 - 422 letture

In questo articolo si parla di cultura, Festival Ferrè San Benedetto del Tronto

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/akqc





logoEV