Grottammare: Casa di Alice, tornano in libertà le operatrici del centro

1' di lettura 27/12/2014 - Sono tornate libere anche le quattro operatrici della struttura per ragazzi autistici Casa di Alice, arrestate nel luglio scorso con l’accusa di violenze sugli ospiti del centro specializzato. Pochi giorni fa infatti anche a Roberto Colucci, il coordinatore degli educatori di Casa di Alice erano stati tolti gli arresti domiciliari.

Anche le quattro donne da oggi non sono più agli arresti domiciliari. Nella decisione presa dal Tribunale, ha pesato molto la presentazione di dimissioni dalla struttura. Datosi che le educatrici non potranno tornare ad operare a Casa di Alice a meno che non vengano nuovamente assunte, questo determina praticamente la loro libertà.

Una vittoria per l’avvocato Francesco Voltattorni che le assiste. Il processo ricordiamo, prenderà il via a Fermo, il prossimo 21 gennaio.

Nel frattempo Casa di Alice sta chiudendo i battenti. Il crollo di adesioni all’interno della struttura ha portato i Comuni partecipanti al progetto di aumento di budget per il mantenimento del centro, ma ha anche portato la struttura a lavorare oggi con soli 5 utenti – di cui uno a tempo parziale – a fronte dei 12 iniziali, troppo pochi per consentirne la riapertura a gennaio.


di Roberto Guidotti  
redazione@viveresanbenedetto.it





Questo è un articolo pubblicato il 27-12-2014 alle 18:49 sul giornale del 29 dicembre 2014 - 609 letture

In questo articolo si parla di cronaca, comune di San Bendetto del Tronto, articolo, Grottammare Casa di Alice, Procura di Fermo Casa di Alice

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/adpE





logoEV