Massignano: un convegno sulla 'Piceno Smart Land' come opportunità per lo sviluppo del territorio

3' di lettura 15/12/2014 - Domenica 14 dicembre si è svolto a Massignano, presso la sala Consiliare il convegno di “Piceno Smart Land”, associazione guidata dall’ex presidente della provincia Pietro Colonnella. L’evento è stato organizzato dall’Amministrazione Comunale in collaborazione con le varie associazioni presenti nel territorio cittadino.

All’incontro hanno partecipato: il Sindaco di Massignano Massimo Romani, il segretario generale del Comune di Senigallia, Stefano Morganti, la responsabile dei Fondi Europei della segreteria del vice presidente europeo David Sassoli, Francesca Perna, il Dirigente Politiche Comunitarie e dei FSE Regione Marche, Mauro Terzoni, il Magnifico Rettore dell’Università Politecnica delle Marche, Sauro Longhi, in rappresentanza del Rettore dell’Università di Camerino il professor Alberto Felici, un nutrito gruppo di sindaci e amministratori provenienti dalle Marche, dall’Abruzzo e dal Molise, oltre a personalità del mondo politico, sindacale e imprenditoriale.

Si è iniziato con il tour del paese sotto la guida attenta e perspicace di Roberto Spalvieri che ha fatto conoscere le bellezze caratteristiche di Massignano con riferimenti storici culturali come: i Palazzi nobiliari del XV secolo presenti nell’incasato e le opere d’arte custodite nella chiesa di S.Giacomo Maggiore come, la tavola di Vittore Crivelli della “Madonna adorante il Bambino” del XIV secolo. Terminata la visita, si è ritornati nella Sala Consiliare che a fatica riusciva a contenere tutte le persone che sono intervenute; questo significa che quando c’è la partecipazione l’evento è sentito ed è rilevante.

Il Sindaco ha aperto la serata facendo gli onori di casa e si è detto molto soddisfatto dell’affluenza di pubblico, visto il tema in questione, ha riferito che si considera in primis cittadino europeo e poi italiano.

Pietro Colonnella ha presentato tutti gli ospiti ed ha illustrato il Piceno Smart Land e quali sono gli obiettivi che si prefigge. Il Piceno Smart Land è un’associazione che ha raggiunto in poco tempo oltre 500 soci di cui 23 sindaci che sono soci fondatori.

L’obiettivo che l’associazione si pone, è quello di intercettare i fondi europei attraverso dei progetti, non solo a livello culturale e turistico; per far ciò occorre l’aiuto dell’Università degli imprenditori e degli esperti di settore per lo sviluppo di un territorio ampio come il Piceno.

Il Piceno non deve essere riferito solo alla provincia di Ascoli Piceno, ma deve essere un territorio che va dalla stele di Novilara, provincia di Pesaro fino al guerriero di Capestrano provincia de l’Aquila inserendosi all’interno della Macro Regione Adriatico Ionica che comprende ben 8 nazionalità di cui 4 non fanno parte della Comunità Europea.

Per dare spazio agli intervenuti e poter sentire le loro idee ci si è dato un tempo d’intervento come previsto nel Parlamento Europeo, che è di circa 3 minuti. Tutti gli interventi degli ospiti, avevano in comune il fatto che non si può più agire guardando solo al proprio orticello ma bisogna proporsi come un territorio ampio addirittura coinvolgendo paesi stranieri e la Macro Regione Adriatico Ionica ne è un esempio.

Nell’intervento del Magnifico Rettore quello che propone il Piceno Smart Land con la tematica poco usuale di intercettare i Fondi Europei non è altro che in modo semplificato un cluster che ha lo scopo di far emergere un territorio e renderlo più competitivo.

La politica che sta alla base dell’Europa è di far uscire da un territorio le specializzazioni; la Macro Regione è un’opportunità da utilizzare in campo europeo, in questo contesto l’Università funge da supporto per capacità e competenze. Prima di sciogliere il convegno vi è stato un momento poetico letterario con l’interpretazione di poesie di Leopardi e in dialetto massignanese ad opera di alcuni insegnanti del luogo.


di Luigi Verdecchia
redazione@viveresanbenedetto.it







Questo è un articolo pubblicato il 15-12-2014 alle 22:25 sul giornale del 16 dicembre 2014 - 929 letture

In questo articolo si parla di attualità, Comune di Massignano, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/acZY





logoEV