Tasse sulla casa: per Urbinati ad Ascoli si paga più che a San Benedetto

1' di lettura 25/09/2014 - L’assessore allo sviluppo cconomico del comune di San Benedetto del Tronto Fabio Urbinati, ha rivendicato come giuste ed eque le politiche fiscali applicate dalla propria giunta relative alla TASI.

Nel canonico confronto Ascoli - San Benedetto l’assessore ha sottolineato in una nota su suo profilo facebook come in Riviera “ le attività produttive e tutti gli immobili diversi dalla prima abitazione sono totalmente esenti dalla TASI, cosa che invece non avviene ad Ascoli Piceno dove la TASI è stata applicata anche a tutte le categorie produttive!”

Urbinati ritiene che le decisioni del comune di San Benedetto prese nel 2012 sono da esempio per altri comuni o come sembra per Ascoli, un modello al quale adeguarsi. “Tutto questo lo abbiamo fatto nonostante i pesanti tagli apportati dal governo centrale ai nostri comuni.” – ha aggiunto – “Si può fare sempre di più; ci impegneremo per questo!"

Molto probabile una replica dal comune di Ascoli, visto la diatriba polemica che spesso prende corpo dopo le dichiarazioni dei vari esponenti politici delle due città.


di Roberto Guidotti  
redazione@viveresanbenedetto.it





Questo è un articolo pubblicato il 25-09-2014 alle 16:46 sul giornale del 26 settembre 2014 - 621 letture

In questo articolo si parla di attualità, comune di San Bendetto del Tronto, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/0cV





logoEV