Grottammare: al vìa la mostra di Sabatino Polce tra carillon e marionette

4' di lettura 16/09/2014 - Venerdì 19 Settembre, ore 18,00 in piazza Kursaal, sala Kursaal verrà aperta la mostra personale dal titolo 'Stato civile: fantastica Marionetta'. I giorni e gli orari della mostra sono i seguenti :19-20-21 Settembre, dalle 16,00 alle 20,00; 26-27-28 Settembre, dalle 16,00 alle 20,00.

Cennni sull'autore:

Si laurea a Venezia in Architettura, ma a case e tecnigrafo preferisce sin da subito l'argilla, il legno, la musica; il desiderio è di progettare giochi… carillon per l’esattezza. E così nasce il laboratorio La Gatta (inizialmente a Padova, poi in Abruzzo, ora nelle Marche) e sono ormai venticinque anni che insieme a sua moglie costruisce carillon originali, distribuiti nei migliori negozi, italiani e non solo.

Poi qualcosa cambia, si sente il bisogno di raggiungere nuove frontiere o forse di usare altri linguaggi per raccontare storie e descrivere atmosfere; così riprende la sua vecchia passione: la pittura e il disegno soprattutto. Nascono i primi quadri pieni di bimbi, di giochi, di giostre da luna park … spesso notturni, quando il buio cela maggiormente mistero e scoperta; alla domanda: - Ma tu dipingi i tuoi carillon, i bimbi de La Gatta? … si vero, sono proprio loro ed è proprio il gioco che gli permette di dare un senso a questo vivere!

Finalmente le prime mostre, i primi confronti: Colonnella 2010, 2011, 2012, Ascoli 2011, 2012, Grottammare 2013 … e le prime fiabe illustrate … tutte belle esperienze con sostanziali riconoscimenti di pubblico e di vendita. Poi la crisi economica dilaga e con essa la società entra in serie difficoltà; piano piano le atmosfere dei suoi quadri cambiano; maggiori ricerche introspettive, le radici, la famiglia, il passato e il presente, … e gioco e immaginazione restano un’alternativa allo smarrimento in questa quotidiana incertezza.

Per questa mostra ha concentrato l’attenzione su una figura emblematica: “La Marionetta”, si … quella con i fili… appesa per così dire; inizialmente ero solo affascinato dall’oggetto fisico, complessa e magistrale macchina per riprodurre la figura umana, ma da subito ben altre sorprese si sono presentate e quella che sembrava una semplice escursione in un mondo di divertimento e narrazione, si è rivelato un viaggio nel profondo umano, dove è la marionetta a condurre i fili e tu solo a prendere appunti.

Poi, come in tutto il teatro di figura, la marionetta sa divertire perché ha una potente capacità narrativa e riesce a coinvolgere ed emozionare immediatamente; con piccoli ma disarmanti mezzi raggiunge il cuore di qualsiasi spettatore:… basta un inchino, un battito di ciglia, un fiore per evocare tenero amore… basta il dorso della mano in fronte, un sussulto, un lamento per piombare nel più profondo sgomento … così come una chitarra, un fiasco di vino, un girotondo può rallegrare come poche altre volte al mondo”.

Per meglio descrivere questo complesso mondo saranno presenti:

Francesca Zoccarato, marionettista friulana, con uno spettacolo splendido dove pupazzi, voce e corpo sono orchestrati magistralmente dall’artista (Sabato 27 Sett, ore 18); 'La Compagnia del Rospo Rosso' di Pescara esporrà le proprie marionette artigianali e racconterà del proprio laboratorio e di alcune tecniche di rappresentazione (Domenica 21 Sett, ore 18); l’attrice ascolana, Cristiana Castelli, con una sua performance, affronterà il tema della maschera, di quanto questa sappia “svelare”, anziché “nascondere” (Sabato 20 Sett, ore 18).

In chiusura (Domenica 28 Sett, ore 18) sarà l’amica Valeria Tocchetti a leggere le proprie fiabe in un pomeriggio dove il confine tra infanzia ed età adulta verrà seriamente messo in discussione.

Per le rappresentazioni verrà utilizzata l’attigua sala teatrale.

I suoi dipinti sulla marionetta sono tredici più una strana valigia, inoltre vari disegni e studi sulla maschera; sarà presente anche una sezione di opere del recente passato accostati agli immancabili carillon de 'La Gatta'; nella sala buia attigua, oltre ad una zona video, vi sarà un’installazione, una stanza riprodotta dove lo spettatore proverà e sentirsi lui stesso una marionetta e, attraverso la sua ombra ed alcuni accessori, potrà simulare personaggi o situazioni di fantasia, danzare e altro ancora.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-09-2014 alle 17:52 sul giornale del 17 settembre 2014 - 594 letture

In questo articolo si parla di cultura

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/9Oo