Furto in casa di Maria Teresa Napoleoni, trafugati oro e ricordi

1' di lettura 16/09/2014 - L'anziana madre della ragazza tristemente nota insieme a Carla Bisirri perchè entrambe vittime del rogo del Ballarin del 7 giugno 1981, vive in via Settembrini, e nella notte di lunedì 15 settembre mentre dormiva è stata derubata da ignoti di oro, gioielli e oggetti di bigiotteria.

L'ammanco ha un valore economico non altissimo, circa duemila euro circa, ma tra i gioielli vi erano quelli he appartenevano a Maria Teresa quindi un valore non commensurabile e che si traduce in un dolore, quel dolore mai sopito che da più di trent'anni aleggia indisturbato e forte tra le mura di casa.

L'appello è per i ladri: “Restituite quegli oggetti”, l'anziana madre ormai novantenne vive di una sola pensione (ritirata in contanti qualche giorno prima del furto) e con una nipote disoccupata da mesi chiede ai malviventi di restituire almeno quella parte della refurtiva a cui tengono di più e che rappresenta per loro un legame materiale ed importante di Maria Teresa.

I carabinieri sono al lavoro per identificare gli autori o l'autore del reato.






Questo è un articolo pubblicato il 16-09-2014 alle 21:20 sul giornale del 17 settembre 2014 - 1198 letture

In questo articolo si parla di cronaca, Alessia Rossi, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/9O0





logoEV