Porto di Fano: il dragaggio è un problema, incontro con Regione e operatori

dragaggio porto di fano 1' di lettura 12/09/2014 - Porto e dragaggio fanghi: se ne parla in un incontro previsto per il pomeriggio di venerdì 12 settembre assieme ai consiglieri regionali e agli operatori del Porto di Fano.

Ad annunciarlo è il Sindaco Massimo Seri nella consueta conferenza del venerdì: “Il problema del porto e del dragaggio è un problema serio che va assolutamente e al più presto affrontato, trovando soluzioni strutturali definitive.” Il dito è puntato contro la Regione, ora responsabile come non mai nello scovare una zona idonea alla raccolta dei fanghi: “Il sito potrebbe essere a terra -spiegano in coro il Sindaco e l’assessore Marco Paolini- ma l’ideale sarebbe buttare i fanghi a mare, come accade già in Romagna.

La cassa di colmata è pronta ad Ancona, ma la sua superficie totale non è in grado di contenere l’intera portata dei fanghi fanesi: si parla di 120 mila metri cubi di melma, di cui solo una piccola parte adagiabile nel sito del capoluogo.

Per la Regione si tratta di un aut-aut -sottolinea infine Paolini-: è una questione che va avanti dal 2008 e da allora abbiamo capito tutti che la realizzazione della cassa di colmata è cosa complessa. Va bene, ma diciamo anche che a Senigallia la vicenda si è risolta positivamente. Chiediamo perciò a loro solamente uno sforzo ulteriore affinché il Porto non diventi del tutto inagibile.






Questo è un articolo pubblicato il 12-09-2014 alle 12:40 sul giornale del 13 settembre 2014 - 851 letture

In questo articolo si parla di attualità, regione marche, fano, news, dragaggio porto di fano, fanghi, Laura Congiu, notizie fano, ultim'ora, articolo, operatori portuali, cassa di colmata ancona

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/9DP