Il Comitato Bartolagi interviene sulla questione aeroporto

aeroporto fano 2' di lettura 18/08/2014 - Negli ultimi giorni la Camera di Commercio ha nuovamente minacciato di uscire dalla Fanum Fortunae a causa del fatto che ENAC avrebbe ritirato i finanziamenti destinati al potenziamento dell'aeroporto di Fano. E' una vecchia lamentela, la minaccia è stata lanciata tante altre volte ma poi nulla è cambiato.

Più volte noi del Comitato Bartolagi abbiamo sulla stampa contestato le dichiarazioni apparse da più parti relative alla incostituzionalità della Legge Regionale che prevede l'obbligo della Valutazione di Impatto Ambientale e quindi non vogliamo ritornare su questo argomento. Ci preme invece ribadire che per giustificare la spesa di circa 2 milioni e mezzo di euro di denaro pubblico, specialmente in questi tempi di "vacche magre" per tutti, come minimo doveva essere prodotto un serio studio di comparazione costi-ricavi. Le generiche dichiarazioni di sviluppo dell'economia fanese in rapporto allo sviluppo dell'aeroporto non bastano, tanto più se si vanno ad esaminare i bilanci della Società di Gestione dell'aeroporto stesso, non proprio confortanti, anche se non è ancora possibile conoscere il bilancio 2013 perché non ancora pubblicato nel sito della F.F. nella pagina Amministrazione Trasparente.

Anche noi, come ha dichiarato la consigliera comunale di Sinistra Unita Carla Luzi, siamo convinti che una struttura nella quale l'Amministrazione e quindi i cittadini di Fano hanno gettato nel corso degli anni diverse centinaia di milioni di vecchie lire pur senza averne alcun ritorno, debba essere mantenuta e debba conservare quelle attività che già vi si svolgono, come l'attività di paracadutismo e la scuola di volo, garantendone al meglio la sicurezza. Per farlo la sola via è quella di praticare anno dopo anno una vera manutenzione alla pista in erba, conservandola e preservandola dal degrado anche in considerazione del suo valore storico. Non è mai stato fatto ma è ora di cambiare rotta. Non si possono più chiedere soldi pubblici se non si dimostra seriamente il ritorno per la collettività.

Intanto si spera nell'interessamento del Sindaco Seri del quale si attendono da parte dell'amministratore delegato Gianluca Santorelli dichiarazioni ufficiali. Noi siamo sicuri che non si tratterà di trovare un modo per aggirare la legge regionale, comunque continueremo a vigilare perché questo non avvenga.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-08-2014 alle 14:49 sul giornale del 19 agosto 2014 - 741 letture

In questo articolo si parla di attualità, fano, aeroporto, enac, comitato bartolagi, aeroporto di fano

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/8EE





logoEV