Bimbo di 5 anni salvato in acqua da un cane

14/08/2014 - E' successo qualche giorno fà in un tratto di spiaggia libera della riviera, tra gli chalet il Pescatore e Sapore di mare, un tratto sprovvisto del servizio di salvataggio. Un meticcio di 8 anni di nome Birillo si è lanciato in acqua quando ha notato in difficoltà il piccolo Luca D, di 5 anni, figlio di una coppia bresciana in vacanza a San Benedetto. Il bimbo si è salvato mentre il cane è morto.

Il cane non ha aspettato molto e si è lanciato subito nel soccorso, il suo padrone accortosi del fatto si è precipitato in acqua e insieme ad un altro bagnante hanno raggiunto il ragazzino e lo hanno portato a riva.

Birillo però non ce l’ha fatta a tornare a riva, ha bevuto molta acqua ed è morto davanti al suo padrone, ora comprensibilmente addolorato.

Claudio Coppola, il suo proprietario è in vacanza con la moglie in un residence di via Zara, sono di Salerno e hanno scelto la città per qualche giorno di relax insieme al proprio animale.

I genitori del bimbo invece sono di Brescia al momento dell'incidente erano fuori e il bambino era to staaffidato alla nonna. Arrivati dopo qualche ora i due hanno subito offerto una ricompensa ai Coppola senza ottenere nulla se non le spese per la cremazione del cane e per il traferimento delle ceneri a Salerno.

Un brutto incidente, una scena d'amore disinteressata e trasparente che probabilmente solo gli animali riescono a fare.

Le condizoni del bimbo sono buone, è rimasto solo tanto spavento.

 

 





Questo è un articolo pubblicato il 14-08-2014 alle 01:44 sul giornale del 14 agosto 2014 - 1142 letture

In questo articolo si parla di cronaca, Alessia Rossi, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è http://vivere.biz/8y2