Grottammare: arriva lo spettacolo itinerante 'All’alba, un palpito di mare'

1' di lettura 10/08/2014 - Martedì 12 agosto, ore 5.30, presso il Lungomare Nord di Grottammare (Viale Colombo, inizio pista ciclabile), il Laboratorio teatrale “Re Nudo” metterà in scena “All’alba, un palpito di mare”, uno spettacolo itinerante sulla spiaggia con testi di Rimbaud, Roversi, Carboni, Kavafis, Loggi, Pascarella, Sciascia, De Luca, Pavese. Si parte presso il monumento “Il ragazzo con i gabbiani” di Pericle Fazzini.

L’incantevole spiaggia di Grottammare, illuminata dalla luce naturale dell’alba, sarà il magico luogo di rappresentazione dello spettacolo: un metaforico viaggio, un omaggio al mare, vissuto non solo come elemento liquido, ma come matrice dell’esistenza, grembo della storia e della civiltà, come spazio di seduzione e gioco, come luogo di fatica, di speranza, di sofferenza e di incontro-unione con l’ “Altro”, colui che viene dalle terre poste al di là dell’orizzonte.

“All’alba, un palpito di mare” non racconta una storia, ma più storie, usando il linguaggio evocativo tipico della poesia e della musica, con l’intento di rendere più universale e accessibile il suo senso più profondo.

Interpreti: Chiara Bellabarba, Sandro Carincola, Maria Vittoria Chessa, Deana D’Agostino, Rosanna Listrani, Riccardo Massacci, Patrizia Mazza, Andrea Mondozzi, Adriana Paoletti, Olga Piergallini, Maria Sforza, Sibilla Spaccasassi, Roberta Sperantini, Valentina Vagnoni, Moira Vespasiani. E con Giuliana Cianci, Laura Cipollini, Romina Colasanti, Francesco Di Bonaventura, Andrea Marinsalta, Claudio Morando, Alice Pontini. Violoncello: Gabriele Bandirali. Barcaiolo: Luca Giovanditto. Regia di Piergiorgio Cinì.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-08-2014 alle 21:50 sul giornale del 11 agosto 2014 - 963 letture

In questo articolo si parla di spettacoli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/8qQ


logoEV