Mattioli (La Tua Fano): 'Variante ex Zuccherificio molto amara per l'opposizione'

3' di lettura 19/12/2013 - Chi, nelle fila dell’opposizione, pensava che la variante ex zuccherificio sarebbe stata motivo di divisioni all’interno della maggioranza e ne avrebbe sancito la sconfitta politica, è rimasto scottato dalla due giorni di Consiglio Comunale che invece ha visto non solo l’approvazione, ma anche il miglioramento sostanziale della variante stessa.

Il PD in particolare, come il resto dell’opposizione, ha faticato non poco (e senza peraltro riuscirci) a trovare motivazioni plausibili per giustificare il voto contrario: il dibattito è stato surreale, perché mentre dai banchi dell’opposizione si susseguivano le dichiarazioni (a parole) di solidarietà ai commercianti, la maggioranza con i fatti li sbugiardava dimostrando, sotto gli occhi dei commercianti stessi, di avere a cuore le loro istanze mentre altri invece (PD in testa) hanno semplicemente cercato di cavalcare il malcontento per i propri fini elettoralistici. PD che inoltre è stato smascherato sotto il punto di vista dell’incoerenza rispetto alle proprie dichiarazioni in appena due giorni: prima il problema erano i 7500 mq di commerciale, poi il problema sono diventati i 15000 mq circa di magazzini al servizio della vendita (perché a loro dire c’era il pericolo che potessero diventare a loro volta superficie di vendita), poi il problema è diventato che noi, grazie a due emendamenti proposti dai Consiglieri Sanchioni e Ciancamerla, abbiamo eliminato 10000 mq di quei magazzini diminuendo la potenzialità commerciale: a quel punto, l’opposizione ha sconfessato sé stessa, votando comunque contro. Forse l’opposizione non ricorda, ma noi sì e non possiamo tacerlo, che nel loro piano regolatore del 2003 l’area ex zuccherificio prevedeva ben 12000 mq di commerciale comprendenti anche un ipermercato, senza nessun ritorno per la città in termini di opere e strutture. Proprio loro oggi si permettono di contestare? Se non fosse stato per la nostra battaglia di allora, oggi lì ci sarebbe già un centro commerciale ancor più grande di quello di Bellocchi.

Di altri punti di forza della variante non hanno mai parlato, perché si sarebbero fatti male da soli, ma è giusto e necessario che la città li conosca:
•7500 mq di superfici di vendita (non aumentabili);
•solo 5000 mq circa (dai 15000 iniziali) di magazzini e altri spazi commerciali (non di vendita);
•almeno 1000 mq per un incubatore di nuove imprese, per valorizzare i giovani imprenditori, la loro creatività, l’innovazione tecnologica, lo start-up, senza dover scappare lontano da Fano e soprattutto in maniera gratuita per un periodo di 3 anni al massimo;
•5000 mq a disposizione di quelle nuove imprese che, dopo la fase di start-up, avranno la necessità di consolidarsi dopo i primi 3 anni a condizioni agevolate e senza trasferirsi lontano;
•abbattimento di 10000 mq di capannoni già costruiti, per diminuire l’impatto edificatorio;
•2 case coloniche restaurate e donate alla città come spazi di aggregazione per giovani e associazioni;
•oneri di urbanizzazione destinati a riqualificare il centro storico e i centri commerciali di quartiere;
•10 ettari di area naturalistica (quella delle vecchie vasche) attigua al fiume Metauro, che sarà bonificata dai proprietari e diventerà il vero nuovo parco cittadino.

La città di Fano sta davvero cogliendo l’occasione di riqualificare un’area che, da risorsa, a causa delle lungaggini burocratiche e di una certa politica volta solo a perseguire gli interessi del proprio consenso stava diventando un problema; con questa variante, invece, abbiamo trovato il giusto equilibrio tra l’interesse pubblico e il progetto privato, le esigenze dei commercianti e quelle delle imprese artigiane e commerciali che nell’ex zuccherificio lavoreranno, dando appunto lavoro e quindi stipendi ai propri dipendenti.


da Giacomo Mattioli
Segretario 'La Tua Fano'





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-12-2013 alle 13:01 sul giornale del 20 dicembre 2013 - 2048 letture

In questo articolo si parla di consiglio comunale, fano, politica, partito democratico, la tua fano, Giacomo Mattioli, variante ex Zuccherificio

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/WgG





logoEV