La medaglia di Panaroni, nuovo ospedale: due città 'unico' ospedale?

La medaglia di Panaroni 1' di lettura 31/10/2013 - “Ospedale Unico si, ma lo facciamo qui”! Nel 2002 questa era la battuta “unificata” dei sindaci di Fano (Carnaroli) e di Pesaro (Giovannelli), così come da fumetto su una vignetta panaronica dell’epoca. Passa il tempo e, come ci informano i giornali locali, in questi giorni, i “nuovi sindaci” (Aguzzi e Ceriscioli) vanno ripetendo la stessa battuta già “ripresa” nella medaglia del 2011 qui in pubblicazione.

Le pagine e le radio locali, poi, non ci stanno facendo mancare alcunché sulle polemiche nuovamente sorte sull’argomento:
- “Nuovo ospedale, sì”. Ma dove? Ma quando? E i soldi? - A “buf”! Ci penseranno i figli e i nipoti.
- “Ospedale unico, no”. Meglio riorganizzare le strutture esistenti (e non solo i muri, naturalmente) e favorire le interazioni fra le varie sedi per le specializzazioni.

E’ che ormai la storia dell’ospedale unico viene dalla gente percepita come una storiella, quando non addirittura un alibi per le omissioni e i mancati interventi sull’esistente. Ma questi son ragionamenti seri e qui si può solo tirare un sasso per richiamare l’attenzione di chi dovrebbe migliorare la sanità sul nostro territorio.








Questa è una vignetta pubblicata il 31-10-2013 alle 07:07 sul giornale del 02 novembre 2013 - 1636 letture

In questo articolo si parla di attualità, fano, Giorgio Panaroni, ospedale unico, vignetta, ospedale unico fano-pesaro

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/TQ1





logoEV