Denuncia pubblica di De Marchi (Bene Comune): 'Vi racconto il degrado del Ponte Storto in via Roma'

2' di lettura 04/07/2013 - In altri tempi avrei ritenuto obbligatoria la via istituzionale e presentare una ufficiale Interpellanza in consiglio comunale, ma ora penso, visto in questi ultimi anni queste vie non hanno sortito particolari attenzioni dai decisori politici, siano necessarie vie più incisive, quelle della denuncia pubblica.

Per questo motivo, e ho altri argomenti da proporre, mi sono trasformato in reporter. In questa occasione vorrei proporvi quello che sta succedendo sotto il così detto "ponte storto". In particolare le foto allegate mostrano il degrado in cui si trova il corso del Canale Albani proprio in quel sito, incrocio via Roma via della Giustizia. E' mia speranza che le autorità preposte, in primis l'Assessore all'ambiente, si sia reso conto di cosa sta succedendo, di come si stiano acccumulando, ostacolati dagli archi del ponte, un quantitativo esagerato di residui vegetali, costituiti anche da grandi tronchi. Verifico però che in tutti questi mesi ci sia stato un assordante silenzio su questa situazione, che non è critica solo per "l'immagine" che da della città, ora si stanno accumulando plastiche, rifiuti vari persino un windserf da bimbo, ma che, a mio parere, penso potrebbe anche determinare un ostacolo al normale defluire dell'acqua verso la chiusa, Non sono certo un esperto ma mi domando se questa situazione possa provocare anche rischi di esondazione, considerata anche la stagione incerta. Ci si dirà che la competenza riguarda l'ENEL ma vorremmo sentire che c'è un'attenzione a questo problema, che sono stati attivati contatti per la soluzione di questa brutta, non trovo altre parole, situazione.

Più che mai credo sia importante ridare alla politica questo compito di controllo ed attenzione alle "normali" cose del vivere della città, ricordo con piacere a riguardo come nei primi anni che lavoravo in ospedale, era il 1976, come un consigliere dell'allora comitato di gestione dell'ospedale Fano- Mondolfo, Mariano Frausini, fosse solito fare regolari ispezioni all'ospedale certo partendo delle importanti struttura sanitarie ma non disdegnando il controllo anche del funzionamento e del decoro della struttura, fino a valutare con attenzione anche il funzionamento delle fogne, che a dire il vero molte volte erano intasate e lui riusciva sempre a farle sistemare con rapidità.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 04-07-2013 alle 16:43 sul giornale del 05 luglio 2013 - 2433 letture

In questo articolo si parla di attualità, fano, Carlo De Marchi, bene comune, via roma, degrado, ponte storto, via della giustizia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/O40





logoEV