Il vaccino per i viaggiatori contro la ''maledizione di Montezuma''

1' di lettura 11/06/2013 - Spesso durante i viaggi esotici si viene colpiti dalla “maledizione di Montezuma”, a causa delle differenti abitudini alimentari che si riscontrano in altri paesi. I viaggiatori anche quelli più resistenti, incappano in coliche, bruciori di stomaco, o semplicemente intossicazioni e diarrea.

Sarà l’acqua, sarà l’aria, fatto sta che si stimano in 10 milioni i turisti che ogni anno vengono colpiti dalla furia di virus intestinali e batteri killer presenti in cibi e bevande contaminati o poco cotti. Arriva in aiuto il vaccino anti-intossicazione.

Alcuni ricercatori dell’Università di Cambridge in Inghilterra hanno infatti messo a punto un vaccino in polvere che preverrebbe intossicazioni e nausee. Il vaccino è molto stabile e non ha bisogno di essere conservato al freddo o dell’uso di aghi. Basta inghiottire la capsula che contiene la polvere e ogni tipo di problema allo stomaco è risolto. Anche se costasse caro, tutti vorrebbero farlo, accettando di pagarlo caro, piuttosto che incorrere nella “maledizione” .






Questo è un articolo pubblicato il 11-06-2013 alle 17:15 sul giornale del 12 giugno 2013 - 3094 letture

In questo articolo si parla di attualità, vaccino, prevenzione, virus, Lucia Sabatino

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/N8F





logoEV